Rinnovo o non rinnovo? Donnarumma la decisione spetta a te

Francesca D'Amato
·3 minuto per la lettura

6 anni e 241 partite con la maglia del Milan. Di chi si parla? Chiaramente di Gianluigi Donnarumma. Per gli amici Gigio, è un ragazzone alto 196 cm che lo scorso febbraio ha compiuto solo 22 anni. Ha trascorso la sua intera carriera e continua a farlo, con i colori rossoneri...ma ora per Gigio è tempo di cambiamenti, o forse no. La scadenza del contratto del portiere della Nazionale si sta avvicinando e il club milanista vuole a tutti i costi trattenere il suo gioiellino. La data? 30 giugno 2021, ma la trattativa per il rinnovo non vuole decollare.

Il Milan avrebbe proposto a Donnarumma un aumento d'ingaggio che va dai 6 ai 7 milioni di euro. Una cifra considerevole, date anche le difficoltà economiche che le società di calcio stanno vivendo da un anno a questa parte. Un'offerta che in pochi rifiuterebbero, soprattutto se si prova un affetto per la maglia che si indossa da una vita. Ma Gigio vuole di più, o forse Mino Raiola vuole di più? L'agente del portiere classe '99, chiede una cifra che va oltre l'offerta del club. Una richiesta incauta e irriflessiva che fa piegare una società già sopraffatta dalla scarsità di denaro. A questo punto la domanda è una sola: il cuore o i soldi?

Mino Raiola | Stefano Guidi/Getty Images
Mino Raiola | Stefano Guidi/Getty Images

Già in passato Gigio ha dovuto "lottare" tra cuore e verdoni. Nella notte del debutto dell'Under 21 di Di Biagio nell'Europeo in Polonia del 2017, dietro la sua porta, all'inizio della partita tra gli azzurri e la Danimarca, fu esposto uno striscione con la scritta "Dollarumma". In seguito alcuni tifosi lanciarono al portiere diverse banconote, ovviamente finte. Il portiere finì così nel mirino della tifoseria del Milan dopo il no alla proposta di rinnovo del contratto, di 5 milioni a stagione. Alla fine il rinnovo arrivò e Gigio riuscì a ricucire lo strappo con la propria tifoseria rossonera.

Donnarumma durante l'Europeo Under 21 nel 2017 | MB Media/Getty Images
Donnarumma durante l'Europeo Under 21 nel 2017 | MB Media/Getty Images

Ora è vero che gli stadi sono chiusi, ma Milanello è lì alla portata di tutti...e non credo che Gigio voglia vivere un altro lancio di banconote finte da parte dei tifosi. D'altro canto se la volontà del portiere è quella di non rinnovare, una risposta sarebbe già arrivata al Milan. Questo silenzio fa dunque ben sperare che ci sia ancora una minima possibilità di veder firmare il ragazzone ancora una volta con i rossoneri. Le aspettative della società comunque, più si aspetta, più tendono a calare. Per questo motivo il club sta valutando nuovi profili per la porta. Intanto Donnarumma è meglio che prenda una decisione: tanti soldi o "pochi" soldi? Questo è il dilemma. Alla fine dei conti non si tratta neanche di "trasferirsi in un altro club per crescere". Il Milan è un grande club che, almeno per ora, quest'anno sta centrando l'obiettivo Champions League ed è ancora in corsa per lo Scudetto. Insomma stiamo sempre parlando della terza squadra al mondo per numero di titoli internazionali vinti, per questo caro Gigio non fartela scappare.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.