Risorse interne e obiettivi di mercato, il Napoli ha bisogno di un vice Demme: Basic e Berge restano nel mirino

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Dieci giorni di riposo e poi al via un percorso riabilitativo che per Diego Demme non sarà dei più brevi: nella peggiore delle ipotesi, il centrocampista italo-tedesco farà il suo ritorno in campo tra circa 3 mesi, privando Luciano Spalletti di un calciatore strategico per il suo 4-2-3-1 e del quale l'unica vera plausibile alternativa è Stanislav Lobotka, che possiede però caratteristiche diverse ed è reduce da due stagioni molto complicate e da totale corpo estraneo.

I RECUPERABILI - Il tecnico di Certaldo è in attesa di eventuali interventi della società sul mercato, ma è altrettanto consapevole che, senza uscite "pesanti" e senza un extra budget a disposizione, sarà estremamente importante provare a recuperare e rilanciare quei calciatori poco presi in considerazione durante la gestione Gattuso ma che per il Napoli hanno rappresentato ugualmente degli investimenti degni di nota. Lobotka arrivò nel gennaio 2020 per 20 milioni di euro e lo stesso ragionamento può valere per i 16 messi sul piatto per un talento polivalente ma ancora senza un ruolo definito come Elmas. L'elenco delle risorse interne potrebbe allargarsi al prodotto del proprio settore giovanile Gaetano che, dopo l'anno e mezzo in prestito a Cremona, vuole utilizzare questo precampionato per segnalarsi agli occhi di Spalletti.

GLI OBIETTIVI - Che attende tuttavia uno sforzo di Giuntoli e De Laurentiis per mettergli a disposizione un'opzione più pronta da subito per completare la mediana: lo svizzero Zakaria è il nome in cima alla lista dei pensieri, vale 20 milioni di euro ed il Napoli sta lavorando sulla formula del prestito con diritto di riscatto per provare a convincere il Borussia Monchengladbach. Non manca - e non potrebbe essere altrimenti - il piano B, che conduce ad altri due pallini di vecchia data come Sander Berge dello Sheffield United, che può liberarsi ad un prezzo più alla portata dopo la retrocessione della sua squadra in Championship, mentre dalla Francia viene rilanciato il nome di Toma Basic del Bordeaux, nel mirino pure della Lazio. Per Footmercato, il giocatore croato ha un accordo economico di massima con entrambi i club italiani e ha un contratto in scadenza nel 2022, ragione per cui sia Lazio che Napoli spingono per ottenere uno sconto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli