Ritirato al Mugello i numero 46 di Valentino Rossi

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 mag. (askanews) - "Avrei potuto correre ancora tre o quattro anni, ma mi fanno male la schiena e le ginocchia e quindi da lì ho capito che ero diventato vecchio". È un Valentino Rossi visibilmente emozionato quello che partecipa alla cerimonia di ritiro del suo numero 46 dalla MotoGp, che si è svolta sul rettilineo del circuito del Mugello pochi minuti prima dell'inizio delle qualifiche del Gran premio d'Italia.

"Grazie per il meraviglioso supporto, il tifo e le emozioni di tutti questi anni - ha proseguito il campione di Tavullia -. Ci ringraziamo a vicenda perché il pubblico del Mugello è stato sempre emozionante. Ieri sera parlavo con i miei amici e dicevo che il primo giro della domenica mattina del Mugello nel warm up è una delle emozioni più grandi per un pilota di moto e per questo è stato bello fare la cerimonia qui". Per l'occasione la direzione ha permesso al suo fan club di prendere posizione sulla tribuna centrale per assistere alla cerimonia. Valentino Rossi nella sua carriera ha vinto 9 titoli mondiali, ha disputato 432 gare, ha ottenuto 232 podi, 115 vittorie e 65 pole position. Sul nastro d'asfalto del rettilineo erano presenti tutti i suoi amici, meccanici, tecnici e team manager delle altre squadre che lo hanno voluto celebrare con un lunghissimo applauso. Davanti a tutti, invece c'era l'intero team Mooney VR46, la sua scuderia che adesso rappresenta il suo futuro nel motomondiale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli