Ritorno di fiamma per Felipe Anderson: la Lazio accelera

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Comincia a prendere corpo il mercato della prima Lazio di Maurizio Sarri. Il primo obiettivo del (neo) tecnico toscano, in vista del passaggio al 4-3-3 dopo cinque anni di 3-5-2 con Simone Inzaghi, è quello di avere esterni offensivi di livello. Ed è in quest'ottica che Ighli Tare ha già avviato i contatti per (ri)portare a Roma quel Felipe Anderson che tra il 2013 e il 2018 proprio con la maglia della Lazio mise a segno 34 reti su un totale di 177 presenze.

Felipe Anderson ai tempi della Lazio | Paolo Bruno/Getty Images
Felipe Anderson ai tempi della Lazio | Paolo Bruno/Getty Images

L'attaccante esterno brasiliano, scovato al Santos, attirò su di sè gli occhi della Premier League e di un West Ham che, per portarlo in Inghilterra nell'estate del 2018, versò ben 38 milioni di euro nelle classe del club di Claudio Lotito. Ma oggi, dopo 12 gol in 72 presenze con la maglia degli Hammers (e un prestito al Porto senza squilli nell'ultima annata, quella cifra non è più reale. Anche a causa del contratto di Felipe Anderson con il West Ham che scadrà a giugno 2022: per acquistarlo servono "solo" 8 milioni di euro e il calciatore è anche disposto ad abbassarsi l'ingaggio rispetto ai 4 milioni che percepisce attualmente. Una situazione ideale per la Lazio, che ad ogni modo cerca una formula in prestito con diritto/obbligo di riscatto.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli