Riva confessa: "Notti intere senza chiudere occhio"

Gigi Riva, mai dimenticato bomber del Cagliari campione d'Italia 1969/70 e bandiera del club isolano, ha confermato, nel corso di un'intervista a 'Cuore Rossoblù', di aver preso molto seriamente il ruolo di presidente onorario affidatogli dal presidente Tommaso Giulini, raccontando un retroscena particolare: "Da quando Giulini mi ha detto che voleva nominarmi in questo ruolo, nei giorni prima del Consiglio ho passato notti intere a contemplare il soffitto. Occhi sbarrati. Neanche un minuto di sonno. Perché quando si tratta del Cagliari io prendo tutto terribilmente sul serio".

"Questa società non è una delle cose della mia vita, è la storia della mia vita - ha spiegato 'Rombo di Tuono' -. È la chiave del mio rapporto con la Sardegna, è il mio sangue. Sarò un presidente onorario anomalo, un presidente onorario tifoso. Uno che segue la partita dal suo televisore come tutti gli altri, uno che soffre e gioisce in silenzio. Onorario come se fossi il primo rossoblù sul campo, non perché mi metto dei gradi".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...