Rivaldo accusa il CT del Brasile: "Hanno dato la 10 a Paquetà..."

Il grande ex non approva la scelta di dare la maglia numero 10 del Brasile a Paquetà: "Rischi di bruciare un ragazzo di 22 anni".
Il grande ex non approva la scelta di dare la maglia numero 10 del Brasile a Paquetà: "Rischi di bruciare un ragazzo di 22 anni".

La sconfitta contro l'Argentina, seppure in amichevole, non può ovviamente passare inosservata in Brasile dove fa discutere anche il milanista Paquetà.

Un grande ex come Rivaldo infatti, sul suo profilo Instagram, ha fortemente criticato la scelta di affidare al giovane rossonero la maglia numero 10.

"Ho visto la partita tra Brasile e Argentina ed è stato molto triste vedere cosa è successo con la maglia numero 10. Hanno dato la maglia numero 10 a Paquetá...La 10 del Brasile è una maglia rispettata in tutto il mondo, non è pensata per restare in panchina né tanto meno per uscire all'intervallo, perché è la maglia che tutto il mondo conosce. Una maglia indossata e onorata da Pelé, Rivelino, Zico, Rivaldo, Kaka, Ronaldinho, Neymar...".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Quindi l'ex Milan specifica di non avercela con Paquetà, bensì con chi gli ha affidato tale responsabilità.

"Non bisogna prendersela con Paquetà, ma con lo staff tecnico, con chi ha preso la decisione, perché conoscono il peso di questa maglia e ora rischiano di bruciare un ragazzo di ventidue anni che può avere un grande futuro con la nazionale brasiliana. Il ct sta facendo bene a proteggere Rodrygo, che sta facendo molto bene al Real Madrid, e per questa partita avrebbe potuto proteggere anche Paquetà evitandogli di indossare la 10".

Lo stesso Paquetà peraltro è stato sostituito all'intervallo dopo un primo tempo non certo indimenticabile. Colpa (solo) della maglia?

Potrebbe interessarti anche...