Roberto Mancini sarà il tecnico dell'Italia fino al 2026: l'annuncio ufficiale di Gravina

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La notizia era nell’aria già da qualche tempo e adesso è arrivata finalmente l’ufficialità (come riporta calciomercato.com): Roberto Mancini sarà l’allenatore della Nazionale Italiana fino al 2026. Il tecnico marchigiano guiderà gli Azzurri per due Europei (quelli che si disputeranno tra un mese scarso e Germania 2024) e due Mondiali (quelli invernali di Qatar 2022 e gli itineranti del 2026 che si giocheranno tra Stati Uniti, Messico e Canada).

A dare l’annuncio è stato il presidente della FIGC Gabriele Gravina. Queste sono le sue parole: "Roberto Mancini ha firmato il prolungamento del contratto da commissario tecnico della nazionale fino al 2026":

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

In conferenza stampa è intervenuto anche lo stesso Mancini. Oltre a commentare il suo rinnovo, ha parlato dei numerosi giovani in squadre e della sua voglia di vincere almeno una competizione. O in caso di provarci. Ecco le sue parole: “Sono molto felice e ringrazio il presidente. Per noi è un bellissimo momento. Abbiamo allungato il contratto, ci saranno tante manifestazioni, non è semplice vincere, ma stiamo cercando di portare avanti un lavoro iniziato 3 anni fa. Ci sono tanti giovani su cui puntare, speriamo che il nostro lavoro possa portare frutti molto velocemente, ma poi sappiamo che delle volte si deve aspettare di più. Servirà anche un po’ di fortuna in certi momenti. Inizieremo pensando di dire la nostro nell’Europeo”.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli