Rog, ma non solo lui, preoccupa Giulini

·1 minuto per la lettura

Marko Rog, ma non solo lui, preoccupa Giulini. Il croato ha giocato in nazionale con Domagoj Vida, risultato positivo. “Come tutte le altre società, siamo assolutamente contrari a queste convocazioni effettuate per disputare amichevoli o la Nations League - osserva con il Corriere dello Sport -. Posso capire invece che si vada a giocare per le qualificazioni al Mondiale 2022. Comprensibile che quella macchina debba andare avanti. Il resto a mio avviso è superfluo, mette a rischio i nostri tesserati, che noi invece dobbiamo custodire gelosamente, com'è ovvio”. “Siamo qui a gestire centinaia di tamponi, con annessi e connessi e tutti i costi che ne conseguono. Poi, guarda il caso, arrivano le Nazionali e portano i giocatori giro per il mondo, con i rischi facilmente immaginabili” aggiunge il numero uno del club isolano.