Rolando Maran sa da dove ripartire

La partenza difficile, poi la risalita e la lunga imbattibilità, ora una nuova crisi, che sembra però più lunga e preoccupante di quella di inizio stagione.

Questo il sinusoidale rendimento del Cagliari nella prima parte di stagione. La classifica resta lusinghiera, ma il quinto ko consecutivo, arrivato in Coppa Italia contro l’Inter, non può che preoccupare mister Rolando Maran: "Stiamo vivendo un momento particolare e inaspettato, siamo fragili. Dobbiamo pensare solo a domenica, a ripartire per metterci alle spalle questo periodo nero. Ci vuole compattezza e unità d’intenti per farci trovare pronti e forti. Ultimamente paghiamo caro gli episodi, oggi addirittura il loro gol è arrivato dopo pochissimi secondi". 

L'ex allenatore del Chievo prova a dare una chiave "sociologica" della crisi della squadra: "Dobbiamo ritrovare alcuni aspetti fondamentali che ci hanno permesso di arrivare fino a qui. Forse le sconfitte ci hanno colpito nel nostro voler essere protagonisti, ci hanno tolto spregiudicatezza. Bisogna tornare a essere quelli di prima, aggredire le partite con maggiore consapevolezza.  Ripartiamo dalla positività ritrovata in parte del secondo tempo".

Bocca cucita in merito al mercato: "Sarei un pazzo a parlarne dopo una serata così, penso solo ad andare in campo: lavoriamo per tornare a sorridere".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...