Roma ancora ko, Fonseca spiega: "Non siamo tranquilli"

Goal.com
Paulo Fonseca analizza la sconfitta della sua Roma contro il Bologna: "Io sono il principale responsabile, in questo momento è un problema di testa".
Paulo Fonseca analizza la sconfitta della sua Roma contro il Bologna: "Io sono il principale responsabile, in questo momento è un problema di testa".

La Roma cade ancora in campionato contro un Bologna brillante, capace a tratti di dominare all'Olimpico: Paulo Fonseca prova a spiegare la seconda sconfitta di fila della sua squadra, facendo riferimento a un chiaro problema di testa.

Ai microfoni di 'Sky Sport', il tecnico giallorosso vede una squadra poco sicura dei propri mezzi:

"La squadra ha accusato molto l'ultima sconfitta con il Sassuolo, oggi abbiamo messo poca sicurezza difensiva, i giocatori erano troppo tranquilli, il secondo ci ha messo in difficoltà. E' un problema di testa in questo momento, sbagliamo molto difensivamente".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Fonseca sottolinea comunque le buone cose fatte nella prima parte di stagione, tornando sul problema psicologico di questo momento:

"Cambiare qualcosa? Vediamo, questo non è un momento facile, io sono sempre il responsabile principale, devo pensare che possiamo cambiare e migliorare ma sempre con equilibrio. Questa squadra ha fatto molte cose buone in questa stagione, penso che è un fatto di testa, devo lavorare su questo e far credere che possiamo fare molto meglio. Ho detto ai giocatori che possiamo perdere o vincere ma l'importante è giocare con coraggio, oggi c'è stato un problema di tranquillità".

Il tecnico portoghese si assume ogni responsabilità ed esclude un problema di natura fisico per la sua squadra:

"Quando la squadra non è tranquilla succede tutto ed è un problema, individualmente possiamo fare anche molto meglio. Non mi piace parlare di errori individuali, perchè io sono sempre il responsabile, ma se guardiamo i goal presi nelle ultime partite è sempre in situazione di uno contro uno. In questo momento sembra che tutto vada storto, ma lavoriamo per cambiare questa situazione, nessun dramma. Problemi fisici? Non sono d'accordo, sia contro il Sassuolo che oggi abbiamo terminato la partita in avanti, non mi sembra che sia una questione fisica".

Potrebbe interessarti anche...