Roma, ansia per Diawara: è ancora in Guinea dopo il colpo di Stato

·1 minuto per la lettura

Sono ore di apprensione in Guinea, dopo il colpo di stato che ha gettato nel panico migliaia di persone compresi diversi calciatori di Serie A. La nazione africana, infatti, ieri è precipitata nel caos per una rivolta perpetrata dai corpi speciali dell'esercito nella capitale Conakry. Dopo una mattinata di sparatorie, strade bloccate e presenza massiccia di uomini armati, è stato annunciato che il presidente Alpha Condé è stato tratto in arresto da reparti speciali dell'esercito. Tutto questo a poche ore dalla sfida tra Guinea e Marocco valida per le qualificazioni al Mondiale in Qatar e che si sarebbe dovuta giocare oggi alle 18. CASO DIAWARA - Tanti i volti conosciuti in Italia: Diawara, Hakimi, Amrabat, Maleh. Il Marocco è riuscito a ripartire con un aereo di emergenza dopo essere stato isolato per ore in un hotel distante tre ore dal palazzo presidenziale. Nessuna notizia per ore, invece, della Guinea del centrocampista giallorosso Diawara e capitanata da Keita del Liverpool. La Roma è riuscita a contattare il giocatore ieri sera su Whatsapp. Il centrocampista si trova in Hotel, al sicuro e in attesa che si sblocchi la situazione per tornare a Roma. Il prima possibile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli