Roma, ansia per Kumbulla: si teme la lesione al menisco esterno, è l'infortunio numero 42

·1 minuto per la lettura

Trema la Roma per le condizioni fisiche di Marash Kumbulla, uscito per infortunio in occasione della partita di qualificazione ai Mondiali tra la sua Albania e Andorra. Dopo un contrasto di gioco, il centrale giallorosso ha accusato un risentimento al ginocchio ed è stato immediatamente autorizzato dal ct Reja per abbandonare il ritiro e fare rientro nella Capitale, dove si sottoporrà nelle prossime ore agli esami strumentali.

RISCHIO OPERAZIONE - Dai primi riscontri fatti dai medici della nazionale albanese, sarebbero stati esclusi danni ai legamenti, ma il timore è che Kumbulla possa avere subito una lesione al menisco esterno, una parte particolarmente delicata e che richiederebbe l'intervento chirurgico. Se questa previsione fosse confermata, lo stop complessivo sarebbe nell'ordine dei 45-60 giorni, pregiudicando il finale di stagione dell'ex calciatore del Verona. Una tegola in più per Fonseca, che spera di riavere dopo la sosta giocatori fondamentali come Smalling, Veretout e Mkhitaryan e che ha dovuto già fronteggiare ben 41 infortuni (31 muscolari e 10 traumatici) da parte dei suoi giocatori nel corso di questa stagione.