A Roma arriva la Coppa di Euro 2020, countdown per gli Europei

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 apr. (askanews) - Proprio nei giorni in cui si dibatte sulla Super Lega e sullo scontro tra Fifa, Uefa e Federcalcio per la creazione di una nuova competizione, composta da 12 squadre europee, a Roma arriva la Coppa degli Europei di calcio, per il cosiddetto Trophy Tour.

Gli Europei, che quest'anno saranno itineranti, si giocheranno anche a Roma. La Coppa, dunque, accompagnata dalla mascotte Skillzy, è stata portata nei luoghi simbolo della Capitale: dal Campidoglio, per la foto opportunity con la sindaca al Colosseo, fino a Castel Sant'Angelo, luogo simbolo dell'unione tra le città che ospiteranno Uefa Euro 2020 degli Europei romani.

Ad accoglierla qui c'erano Daniele Frongia, commissario straordinario Euro 2020 e Cristiana Capotondi, Local Ambassador. "L'importante è che si faranno gli Europei come abbiamo sempre voluto e creduto - ha detto Frongia -. Siamo ancora più pronti anche se c'è la pandemia, stiamo definendo i protocolli ma ci siamo. Lavoreremo per rispettare l'impegno del 25% e se il piano vaccinale lo consente andremo anche oltre: io sono ottimista.

"Gli Europei - ha aggiunto - sono importantissimi per il calcio, ma anche per gli altri sport e per l'economia in generale. Parlare di Europei significa parlare di indotto, di turismo. Gli hotel stanno ricevendo le prime prenotazioni: queste sì che sono buone notizie, che ci fanno vedere la luce in fondo al tunnel".

La Coppa Henri Delaunay, che l'11 luglio a Wembley verrà consegnata nelle mani del capitano della squadra vincitrice di Euro 2020, pesa 8 chilogrammi ed è alta 60 cm, ed è quindi 18 cm più alta e 2 kg più pesante dell'originale, realizzata in argento sterling, e ha mantenuto il suo nome storico.

(di Serena Sartini)