Roma, Baldissoni 'saluta' Totti: "Derby? Ne vivrà tanti fuori"

Baldissoni si esprime sul futuro di Totti: "Non sarà il suo ultimo derby, ha un contratto da giocatore in scadenza e uno di sei anni da dirigente".

Quello di oggi dovrebbe essere l'ultimo derby da calciatore per Francesco Totti. Il direttore generale della Roma Mauro Baldissoni, intervistato da 'Premium' nel pregara, usa parole piuttosto chiare sul tema del futuro del capitano.

"Totti? Non sarà il suo ultimo derby, ha un contratto da giocatore in scadenza il 30 giugno e uno pronto di sei anni da dirigente. Di derby Francesco ne avrà tanti da vivere fuori dal campo".

Al momento non è affatto chiaro se il fuoriclasse giallorosso si ritirerà o meno a fine stagione: in ogni caso, se continuerà a giocare, non lo farà con la maglia della Roma, a sentire Baldissoni che ha confermato il progetto del presidente Pallotta di 'reinventare' Totti dietro una scrivania.

Totti che però, scherzando con i fotografi mentre si accomodava in panchina, ha rassicurato tutti dicendo: "Ragazzi tranquilli che non è l’ultimo derby".

Il dg si è soffermato anche sul futuro di Luciano Spalletti, che resta tuttora nebuloso: "Il mister ha rinviato la discussione a fine stagione. Noi lavoriamo tutti i giorni e stiamo già programmando con o senza Spalletti. Lui ha mandato dei messaggi a tutti per vincere, il secondo posto è importante, del futuro ne discuteremo in separata sede".

In casa Roma tiene banco anche il rinnovo di Daniele De Rossi: "Noi vogliamo continuare con lui, abbiamo un rapporto molto stretto. Parliamo di un contratto che deve soddisfare entrambe le parti, magari le discussioni sono un po' lunghe".

Baldissoni è entusiasta dell'arrivo di Monchi come nuovo ds: "E' molto sveglio, ha già capito cos'è il derby. I risultati sono dalla sua parte, col Siviglia ha vinto dei trofei con un budget non elevatissimo. Per noi rappresenta l'eccellenza e ci farà fare un ulteriore passo in avanti".

Il dirigente preferisce invece evitare il discorso legato a Kessiè, accostato ora anche al Milan: "Oggi non si parla di mercato, c'è un derby e mi sembra del tutto fuori luogo". Un pensierino allo Scudetto c'è sempre: "Battere la Lazio ci consentirebbe di mantenere il secondo posto e impensierire la Juventus, anche se sarà molto difficile perchè loro dovrebbero sbagliare altre due partite".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità