Roma in Conference League col brivido: El Shaarawy-Mkhitaryan, con lo Spezia è 2-2

·3 minuto per la lettura

Tanta sofferenza per la Roma, sotto di due gol con lo Spezia, ma poi un pareggio 2-2 che significa Conference League.

Le squadre prima del calcio d'inizio | Gabriele Maltinti/Getty Images
Le squadre prima del calcio d'inizio | Gabriele Maltinti/Getty Images

Il primo affondo è della Roma, dopo pochi secondi, ma Cristante si fa anticipare sul più bello in area. Lo Spezia risponde subito con Nzola che sorprende Kumbulla, murato poi da Mancini. Al 3' Verde calcia a rete ma Fuzato para, al 4' occasionissima per Nzola a pochi passi da Fuzato: l'attaccante calcia a lato. Al 5' Spezia meritatamente in vantaggio con Verde, liberissimo di insaccare con il mancino il gol dell'1-0 grazie ad un regalo di Darboe.

Il gol dell'1-0 di Verde | Gabriele Maltinti/Getty Images
Il gol dell'1-0 di Verde | Gabriele Maltinti/Getty Images

La Roma è completamente in bambola e Kumbulla perde un altro pallone sanguinoso con Pobega che calcia in porta e trova la risposta di Fuzato, con il brasiliano che è bravo a ripetersi anche su Verde. Lo Spezia continua ad imperversare ma al 22' si vede per la prima volta la Roma con il tiro di El Shaarawy respinto da Rafael. Un minuto più tardi ancora giallorossi pericolosi con un bel terzo tempo di Mancini bloccato centralmente dal portiere spezzino.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Al 34' una grande azione di Bastoni sulla sinistra libera al tiro Estevez: fuori di poco. Al 36' un bolide di Bastoni trova la gran risposta di Fuzato in corner, ed è da qui che arriva il raddoppio dello Spezia: difesa giallorossa totalmente immobile e Pobega - tenuto in gioco da Mayoral - insacca agevolmente il gol del 2-0.

El Shaarawy, autore del primo gol giallorosso | Gabriele Maltinti/Getty Images
El Shaarawy, autore del primo gol giallorosso | Gabriele Maltinti/Getty Images

La ripresa comincia con lo stesso copione, e cioè con lo Spezia in attacco. Al 50' per poco non arriva l'autorete di Mancini che devia a lato di pochissimo. Passano pochi secondi e Mkhitaryan si libera bene volando in contropiede e servendo Mayoral in area: lo spagnolo calcia male, ma è il preludio al gol della Roma: è El Shaarawy a riaprire la gara e firmare il 2-1 al 52'. Subito Verde per poco non soprende Fuzato con un mancino a giro (il brasiliano risponde con una gran parata), poi è ancora El Shaarawy a sfiorare la doppietta personale. Al 55' c'è il miracolo di Rafael su Mkhitaryan da pochi passi. Otto minuti dopo è Capradossi a colpire (male) di testa a pochi passi dalla porta, poi è Mkhitaryan a calciare dal limite: Rafael para.

Mkhitaryan, autore del 2-2 | Gabriele Maltinti/Getty Images
Mkhitaryan, autore del 2-2 | Gabriele Maltinti/Getty Images

Al 74' clamoroso errore di Cristante che, servito da Pastore e a tu per tu con Rafael, si divora il gol del pari facendosi murare dal portiere dello Spezia. All'84' la Roma realizza il 2-2: cross dalla sinistra di Cristante e sponda di Dzeko per Mkhitaryan che insacca da due passi il gol del pari. L'armeno sfiora anche il terzo gol poco dopo calciando a lato da ottima posizione, ma non c'è più tempo. I giallorossi soffrono, ma centrano la consolazione Conference League.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli