Roma, contatti continui per Solbakken: cosa cambia dopo l'infortunio. E il Napoli...

Tre gol per conquistare Roma. E la Roma. Ola Solbakken si è messo in vetrina nella doppia sfida di Conference League del suo Bodo/Glimt contro i giallorossi, e Mourinho ha continuato a seguirlo da lontano. Tanto da metterlo nella lista degli obiettivi: la dirigenza ci sta lavorando da tempo, la trattativa è ben impostata ed è stata frenata solo da un infortunio alla spalla subito quattro giorni fa dal giocatore nel ritorno del primo turno di Champions League.

ANCHE IL NAPOLI - Nei prossimi giorni si attedono notizie sull'entità dell'infortunio, anche se per il momento non dovrebbe essere nulla di grave e la sensazione è che non sia un problema che possa frenare il suo addio al Bodo. Sul giocatore c'è la Roma ma anche il Napoli, leggermente più indietro dei giallorossi ma sempre in contatto con l'entourage di Solbakken e con gli intermediari dell'operazione. L'attaccante al momento è orientato verso la capitale, dove il general manager Tiago Pinto è alle prese con il mercato in uscita: per fare spazio a Solbakken, servirà la cessione di almeno uno tra Kluivert, El Shaarawy e Carles Perez.

IL PROFILO - Il classe '98 ha voglia di misurarsi in uno dei principali campionati europei dopo tre anni al Bodo col quale ha totalizzato 17 gol e 20 assist. Attaccante esterno mancino che si adatta bene sia sua un fascia che sull'altra, da piccolo è stato bocciato dal Rosenborg che l'ha lasciato andare e ora si mangia le mani. Il prezzo del cartellino non dovrebbe essere un problema: il ragazzo è in scadenza a dicembre 2022 e basterà un indennizzo per liberarlo dal Bodo. Roma e Napoli continuano il testa a testa per Solbakken, i giallorossi preparano l'affondo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli