Roma, deludono ancora Dzeko e Salah: 'piccoli' nelle gare decisive

Così come nella doppia sfida contro il Lione, anche nei due match di Coppa Italia contro la Lazio Dzeko delude le attese rimanendo a bocca asciutta.

Eliminata due settimane fa dall'Europa League, la Roma lascia anche la Coppa Italia. Troppo pesante da sostenere dal punto di vista tattico il 2-0 della Lazio maturato nel match d'andata. La squadra di Spalletti è stata costretta a riversarsi in avanti e lasciare intere praterie a disposizione per le ripartenze biancocelesti, ampiamente sfruttate.

Epilogo figlio, soprattutto, dell'ennesima giornata negativa del tandem offensivo composto da Edin Dzeko e Mohamed Salah. I due attaccanti, così come in gara 1 e nelle due sfide contro il Lione, anche questa sera hanno rappresentato il tallone d'Achille della squadra. Non tragga in errore il goal dell'egiziano, inutile ai fini del risultato, e comunque arrivato a porta sguarnita.

Il bosniaco è stato totalmente annullato da de Vrij prima ed Hoedt dopo. In un paio di circostanze sovrastato anche da Basta, non proprio invincibile nel gioco aereo. Immancabile anche il solito errore sottoporta, questa volta dopo pochissimi minuti di gioco. Salah non è mai riuscito davvero ad entrare in partita, restando defilato sulla corsia di destra.

La Roma questa sera aveva bisogno proprio di loro, che invece si sono rivelati assenti ingiustificati. A maggior ragione in una stagione in cui il numero 9 ha realizzato 33 goal e fornito 9 assist, e l'egiziano 10 reti impreziosite da 11 servizi per i compagni.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità