Roma, dopo Wijnaldum il difensore: Mourinho vuole il suo pupillo. Pinto si muove, gli scenari

Il mercato della Roma non sembra avere fine: ora Mourinho aspetta un attaccante (Belotti?) da mettere dietro ad Abraham per sopperire alla partenza di un insoddisfatto Shomurodov e un difensore che possa fortificare la linea davanti a Rui Patricio, affiancando Mancini e Smalling. E lo Special One ha le idee chiare su chi possa essere.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Roma, tifosi impazziti per Wijnaldum: ecco il suo saluto

VECCHIA FIAMMA - Dal 2016 al 2018 la coppia centrale dello United allenato da Mourinho era formata da Chris Smalling ed Eric Bailly. L'ivoriano, adesso, è ai margini del progetto di Erik ten Hag e raggiungerebbe volentieri la Capitale per riformare il trio. Mou ha espresso in questo senso la sua preferenza e la Roma sta cercando di accontentarlo mettendo sul piatto un'offerta di prestito con diritto di riscatto ad 8 milioni di euro. C'è ottimismo, visto il gradimento reciproco, ma non per questo si possono trascurare le alternative.

LEGGI ANCHE: Milan, attesa per il debutto di De Ketelaere: dal Vicenza all'Udinese, il piano

PIANI B - Dan-Axel Zagadou era stato proposto all'Inter, che sta temporeggiando in attesa di capire cosa serve realmente alla difesa, se un innesto numerico o un rimpiazzo importante; la Roma valuta l'ex Borussia Dortmund come un'ottima soluzione in caso di problemi sul fronte Bailly, ma i contatti sono fermi a un paio di settimane fa. E poi ci sarebbe Marcos Senesi, affrontato e apprezzato in finale di Conference League contro il Feyenoord. Tuttavia, mentre i giallorossi spingono per Bailly, il Bournemouth si è mosso con decisione ed è vicino a chiudere l'affare.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Ibra, allenamento notturno in piscina

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli