Roma, i dubbi di Spalletti: “Rinnovo? Ci sono alcune clausole"

Luciano Spalletti ribadisce il concetto alla Roma: "Monchi? Il mio ds ora è Massara, ci vuole rispetto. Totti lo considero come gli altri".

L'eliminazione dall'Europa League è solo l'ultima delusione di una stagione che rischia di diventare fallimentare per la Roma. Luciano Spalletti è stato intercettato dall'inviato di 'Striscia la notizia', che gli ha consegnato il 'Tapiro d'oro'.

Spalletti ha affrontato il discorso rinnovo senza fornire certezze: "Per il rinnovo del contratto ci sono un po' di clausole... Non ho ancora incontrato il presidente Pallotta. I rinnovi dipendono sempre dai risultati. Io e il presidente Pallotta ci dobbiamo ancora incontrare perché ieri non stava bene, ma ne parleremo nei prossimi giorni".

Non poteva mancare la domanda sul rapporto con Francesco Totti, anche il futuro del capitano resta in bilico: "Firmerò solo se firma anche Francesco? C'è anche quello, ci sono un po' di clausole...".


Infine lo sfogo contro la stampa, Spalletti ironizza: "Secondo me sono io che porto sfiga. Porto sfiga a quelli che sono davanti a me in conferenza stampa perché gli sfigati sono loro, che sono costretti a farmi delle psicoanalisi tutti i giorni".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità