Roma-Dzeko, crepa sempre più ampia: Fonseca ha vietato al bosniaco di allenarsi, con il Verona resterà ancora fuori

Niccolò Mariotto
·1 minuto per la lettura

A distanza di giorni il caso Edin Dzeko continua a tenere banco in casa Roma. Il centravanti bosniaco è in rottura con il tecnico Paulo Fonseca e la società con le distanze tra le parti che aumentano mano a mano sempre di più con il passare del tempo.

Edin Dzeko | MB Media/Getty Images
Edin Dzeko | MB Media/Getty Images

Come riportato da Calciomercato.com il caso nella giornata di oggi ha vissuto un'altra puntata ad alta tensione: superati i problemi fisici che l'avevano tormentato negli ultimi giorni, nel pomeriggio Dzeko ha chiesto a Fonseca di potersi unire ai suoi compagni di squadra per allenarsi ma il tecnico avrebbe rifiutato la sua richiesta costringendolo a lavorare ancora una volta a parte.

Il bosniaco non ha ancora chiesto scusa alla squadra e a Fonseca il quale, nonostante la situazione di emergenza in attacco, in vista del match contro il Verona di questo fine settimana non lo convocherà e lo lascerà ancora una volta a casa. Alla luce di questo se Dzeko da qui ai prossimi giorni non farà un passo indietro chiedendo scusa, il suo futuro a Roma pare compromesso: vedremo come si evolverà la situazione.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.