Roma, eliminazione quasi scontata: le rimonte "impossibili" in Europa League e Coppa UEFA

Omar Abo Arab
·2 minuto per la lettura

Ancora una volta per la Roma il "Teatro dei sogni" si è trasformato in vero incubo, visto il 6-2 incassato dai giallorossi ad Old Trafford, casa del Manchester United, nell'andata della semifinale di Europa League. Un risultato che, chiaramente, mette i Red Devils con un piede e mezzo in finale. Ma la palla, come si suol dire, è rotonda e nel calcio sono state tante le rimonte di squadre praticamente, alcune clamorose. Certo, la missione della squadra di Fonseca che deve ribaltare uno svantaggio di 4 reti va oltre i limiti dell'improbabile, ma negli anni '80 due squadre sono riuscite nell'impresa di superare un turno di Coppa Uefa/Europa League partendo da un passivo simile.

La delusione di Smalling | Alex Livesey - Danehouse/Getty Images
La delusione di Smalling | Alex Livesey - Danehouse/Getty Images

Stagione 1984/85, il Partizan Belgrado viene sconfitto dal QPR 6-2 in Inghilterra nell'andata del 2° turno di Coppa Uefa. Al ritorno in serbia, però, i bianconeri riescono nella rimonta impossibile e battono 4-0 gli inglesi. A bissare l'impresa il Real Madrid, la stagione successiva: le Merengues escono con le ossa rotte dall'andata degli ottavi in Germania con il Borussia Monchengladbach a causa del 5-1 inflitto dai tedeschi. In Spagna però il Real viene trascinato dalle doppiette di Valdano e Santillana che firmano un 4-0 che significa qualificazione ai quarti di Coppa Uefa.

La gioia di Paco Alcacer | JOSE JORDAN/Getty Images
La gioia di Paco Alcacer | JOSE JORDAN/Getty Images

Per quanto riguarda il triplice svantaggio l'ultima a riuscire nel ribaltone è stato il Valencia, nell'Europa League 2013/14: gli spagnoli uscirono battuti 3-0 dall'andata dei quarti in trasferta in casa del Basilea, ma al Mestalla arrivò un clamoroso 5-0 (dopo i tempi supplementari). Da segnalare ancora il Real Madrid (Coppa Uefa 1984/85) contro l'Anderlecht, battuto 6-1 dopo il ko 3-0 dell'andata.

Orsic dopo la tripletta al Tottenham | Jurij Kodrun/Getty Images
Orsic dopo la tripletta al Tottenham | Jurij Kodrun/Getty Images

Passiamo allo svantaggio da due reti: l'ultimo in ordine di tempo risale agli ottavi di questa Europa League con la Dinamo Zagabria protagonista della rimonta al Tottenham. Inglesi vittoriosi 2-0 in casa, ma sconfitti 3-0 ai supplementari in Croazia. La stessa Roma riuscì nell'impresa di superare il 2° turno di Coppa Uefa 1988/89 contro il Partizan Belgrado, avanti 4-2 dopo l'andata in Serbia. All'Olimpico i giallorossi vincono 2-0 e superano il turno. Nei quarti di finale di Europa League 2017/18 il Salisburgo ribaltò la Lazio in Austria, vincendo 4-1 dopo il 4-2 biancoceleste all'Olimpico.

Segui 90min su Instagram.