Roma, Fonseca a colloquio con la dirigenza: il portoghese pensa alle dimissioni

Chiara Manetti
·1 minuto per la lettura

La Roma non sta vivendo un momento facile. Tre sono le sconfitte consecutive, una roboante in Europa League due in campionato. L’ultima, la più clamorosa, è stata quella contro la Sampdoriaallenata da Claudio Ranieri. Una brutta figura che ha spinto la proprietà a convocare a Trigoria Paulo Fonseca e il suo agente Marco Abreu (stando a quanto riportano alcune testate e siti quali calciomercato.com). Mentre i giocatori avevano la giornata libera, l’allenatore giallorosso ha avuto un colloquio di 50 minuti con la dirigenza e il direttore generale Tiago Pinto, dove hanno discusso del periodo nero che sta vivendo la squadra e di come finire in maniera decente questa stagione ormai senza obiettivi.

Il futuro dell’allenatore portoghese ormai è scritto: sarà il traghettatore della Roma fino al termine del campionato, poi le loro strade si separeranno definitivamente. Non è da escludere, però, che il rapporto tra le parti possa anche concludersi prima. A valutare le dimissioni sarebbe lo stesso Fonseca, desideroso quanto la Roma di voltare pagina e iniziare un nuovo (e migliore) capitolo della loro vita.

Paulo Fonseca e Claudio Ranieri | Getty Images/Getty Images
Paulo Fonseca e Claudio Ranieri | Getty Images/Getty Images

Sembra però improbabile che una cosa del genere possa capitare. In ogni caso le prossime saranno ore decisive e piene di riflessioni. Se dovesse concretizzarsi questa ipotesi, sarà necessario trovare un tecnico all’interno di Trigoria che possa guidare la Roma fino al 23 maggio. E solo dopo si potrà pensare al prossimo nome, sebbene il toto-allenatori impazza. Il favorito sembra essere Sarri, con il quale la dirigenza avrà un colloquio proprio questa settimana.

Segui 90min su Facebook.