Roma, i Friedkin non si fermano: altri 60 milioni immessi nel club, ma l'indebitamento continuna a crescere

·1 minuto per la lettura

Nella giornata di ieri fra un annuncio di mercato e l'altro, principalmente in uscita, la Roma ha diramato, su richiesta della Consob, il consueto aggiornamento mensile sullo stato delle finanze giallorosse e, in particolare, sull'indebitamento finanziario netto che anche nel mese di agosto è cresciuto. I motivi non sono legati al calciomercato, in cui comunque la Roma esce con una spesa di oltre 97 milioni di euro, ma ai vari finanziamenti soci che sono stati versati principallmente dalla famiglia Freidkin tramite le sue società.

INDEBITAMENTO IN CRESCITA - Nel dettagli l'indebitamento è cresciuto nel mese di luglio per 27,5 milioni di euro. Ecco il comunicato: "​L’Indebitamento finanziario netto adjusted della Società al 31 luglio 2021 evidenzia un indebitamento netto pari a 339,1 milioni di euro, e si confronta con un valore pari a 311,7 milioni di euro al 30 giugno 2021. L’incremento dell’indebitamento finanziario netto rispetto al 30 giugno 2021, pari a 27,5 milioni di euro, è sostanzialmente determinato da i finanziamenti soci erogati nel mese di luglio da Romulus and Remus Investments LLC (“RRI”) per il tramite della controllante NEEP Roma Holding S.p.A. (“NEEP”) (le due società fanno capo ai Friedkin ndr.).

ALTRI 60 MILIONI - Il comunicato non si ferma però qui, perché conferma anche che, verosimilmente, anche il mese di agosto vedrà una crescita della posizione di indebitamento perché la famiglia Friedkin ha effettuato un versameno di 60 milioni di euro per supportare le esigenze di gestione della Roma: "​Infine, si segnala che nel mese di agosto 2021 la controllante indiretta RRI, per il tramite della controllante diretta NEEP, ha effettuato ulteriori versamenti in conto finanziamento soci pari a 60 milioni di euro al fine di supportare le esigenze di working capital del Gruppo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli