Roma, il padre di Zaniolo rivela: "Era già della Juventus, poi arrivò l'Inter"

Goal.com
Nicolò Zaniolo non sarà più tra i titolari di Roma-Napoli a causa di un virus intestinale: per lui solo panchina.

Roma-Napoli, Zaniolo va in panchina: ko per un virus intestinale

Nicolò Zaniolo non sarà più tra i titolari di Roma-Napoli a causa di un virus intestinale: per lui solo panchina.

Dopo l'esplosione in Serie A di Nicolò Zaniolo, il classe 1999 della Roma è diventato l'uomo del momento del calcio italiano. Vi abbiamo raccontato le parole della madre, che ha raccontato di come il figlio tifasse Juventus da piccolo.

Oggi arrivano anche le parole del padre, Igor Zaniolo, ex calciatore di Genoa e Salernitana tra le altre, che rivela un retroscena di calciomercato molto importante a 'Il Messaggero'.

"Non tutti sanno che Nicolò è stato ad un passo dalla Juventus. Lo avevano seguito per tutta la stagione insieme al Colonia e al Villarreal che hanno poi presentato delle offerte, rifiutate dall'Entella. L'affare con i bianconeri era ormai in dirittura d'arrivo. All'improvviso però è arrivata l'Inter che ha sbaragliato la concorrenza offrendo 1,8 milioni che con i bonus arrivavano a 3,5".

Igor Zaniolo racconta anche il momento d'oro di suo figlio, svelando una frase di Nicolò che fa capire tutto il carattere del trequartista della Roma, dopo il goal di pallonetto contro il Sassuolo.

"Quando l'ho visto dopo la gara gli ho chiesto come avesse fatto, se non fosse più semplice tirare in diagonale sul secondo palo. Nicolò mi ha guardato e mi ha detto 'Perché, cosa ho fatto papà?' Assicuro che non lo ha detto per 'tirarsela' o fare il finto modesto. È proprio la sua forza, quella sfrontatezza in campo che non lo fa sembrare un diciannovenne".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...