Roma, la Primavera volta in testa con super Cassano: fu scartato dalla Juve, ora Mou è pronto a lanciarlo

La Roma Primavera di Federico Guidi ci ha messo giusto un paio di giornate per assestarsi, somatizzare l'addio al santone Alberto De Rossi, e riprendere una marcia che oggi più che mai sembra tornata inarrestabile. L'1-0 rifilato oggi al Lecce vale la settima vittoria in 10 gare con due pareggi e una sola sconfitta (alla seconda di campionato contro il Bologna per l'appunto) e l'aggancio alla Juventus in vetta alla classifica. Il gol di potenza, sgusciando alle spalle della difesa salentina, porta il nome del prossimo talento che José Mourinho è pronto a lanciare in prima squadra: Claudio Cassano.

CHE COGNOME E CHE RENDIMENTO! - Un altro Cassano a Roma. Claudio in realtà con Antonio oltre al cognome non ha nulla o quasi in comune. Sì, è pugliese anche lui, ma di Barletta e di mestiere non fa la seconda punta, bensì l'esterno d'attacco con licenza di accentrarsi. Quest'anno in Primavera è lui la stella della squadra perché in soli 10 incontri ha già all'attivo 7 gol e 4 assist, la maggior parte decisivi per i successi giallorossi.

SCARTATO DALLA JUVE - Partito dalle società di provincia fra Barletta e Bisceglie è quando raggiunge i 15 anni di età che i top club iniziano a notarlo e attenzionarlo. Con il Bisceglie arriva alle finali nazionali del campionato Under 15 e poco dopo alla porta di casa arrivarono le chiamate di numerosissimi club. Parma e Bologna gli fanno fare un provino, Spal e soprattutto la Juventus invece lo scartano perché, all'epoca lo ritengono tropo fragile dal punto di vista fisico. A crederci è quindi la Roma che decide di portarlo nella capitale per aggregarlo alla formazione Under 16 e da qui, fino all'Under 18, Cassano ripaga la fiducia a suon di gol (e di un campionato vinto con gli Under 18.

MOURINHO - In Primavera, in realtà, agli inizi ha un po' faticato. Il passaggio alla corte di De Rossi è complicato anche da diversi acciacchi fisici che non gli consentono di brillare. Davanti la concorrenza è tantissima e serve un anno in più a Claudio per spiccare il volo. Quest'anno come detto, sta incantando da fuori quota, ma il salto in prima squadra alla corte di Mourinho è infatti alla finestra. Parlando al termine della sfida di Europa League contro L'HJK Helsinki, infatti, lo Special One ha espresso parole d'elogio per lui: "Arriverà l’opportunità anche per Cassano e Cherubini .Mi fa piacere, come a tutti a Trigoria, nel vedere questi bambini. L’importante è che non perdano la testa". E Claudio non vede l'ora di farsi trovare pronto. Per un nuovo Cassano in giallorosso. Per scrivere una nuova pagina di storia.