Roma, la rinascita di Zaniolo: dal nuovo ruolo all'obiettivo Mondiale. E il rinnovo...

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Dopo il gol contro l'Atalanta gli occhi di Zaniolo brillavano. In un attimo il classe '99 della Roma si è messo alle spalle due rotture del legamento crociato e altri mille problemi. E' bastato poco per far ricredere chi già storceva il naso sulle sue qualità. Qualche colpo di tacco et voilà, Nicolò è tornato. Era il primo in campionato, che si va ad aggiungere ai due segnati in Conference League tra preliminari e fase a gironi. Una rete per rinascere.

NUOVO RUOLO - Chi non ha mai dubitato del giocatore è Roberto Mancini, che lo osserva da vicino in vista del playoff di marzo propedeutico alla qualificazione al Mondiale in Qatar. E per Zaniolo in futuro potrebbero aprirsi le porte a un nuovo ruolo, ancora più vicino alla porta: "Nicolò seconda punta? Sì, mi piace - ha detto il ct in una recente intervista dopo averlo visto contro la Sampdoria - Ci sono almeno 10 o 12 giocatori che se dovessimo andare al Mondiale potrebbero crescere molto". Tra questi c'è anche Nicolò, che si mette alle spalle un 2021 complicato per iniziare l'anno nuovo carico a mille. La Roma se lo coccola e se lo tiene stretto, Mourinho va oltre il gol segnato con l'Atalanta: "Devo sottolineare che lui ha preso un cartellino giallo dopo 7 minuti ed è stato bravo a gestirsi - ha detto l'allenatore giallorosso nel post partita - interpretando molto bene il gioco senza che ci fosse bisogno che lo sostituissi". La provocazione nel post partita con il Bologna nella quale l'allenatore aveva consigliato a Zaniolo di lasciare l'Italia era diretta agli arbitri e non al giocatore, che ha la stima di Mou col quale spesso ha parlato del suo malumore per il trattamento riservato dagli avversari. La paura è quella di subire un altro grave infortunio, ma senza nuovi ko ha la strada spianata per diventare un top player.

DALLA PREMIER - Per questo, la Roma ha intenzione di blindarlo e l'anno che sta per iniziare potrebbe essere quello del rinnovo di Nicolò. Il contratto attuale è in scadenza nel 2024, ma la società non si fida e vuole allontanare i club interessati al giocatore. Su di lui infatti ci sono i riflettori della Premier League accesi da tempo: Antonio Conte lo stima molto e lo vorrebbe per il suo Tottenham, ma negli ultimi mesi Zaniolo è stato inserito anche nella lista degli obiettivi del Newcastle. La valutazione si aggira intorno ai 40 milioni, al momento però non c'è nessuna intenzione di trattare la cessione del classe '99 né Zaniolo ha mai chiesto di andare via. Il giocatore nella capitale si trova bene e non vede l'ora di ritrovare un po' di continuità nelle prestazioni. E Mancini lo osserva da vicino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli