Roma-Lazio 1-3: Keita spegne la Roma, addio Scudetto

Dopo la vittoria nel Derby grande festa a Formello dove la Lazio è stata accolta da un gruppo di tifosi, Marchetti twitta: "Roma è biancoceleste".

La Lazio batte la Roma grazie alla doppietta di Keita e un tiro di Basta, deviato da Fazio. I giallorossi, nonostante il momentaneo pareggio di De Rossi, quindi si fermano in casa e non blindano il secondo posto in classifica con il Napoli che può portarsi a -1. La Juventus invece scappa a +9 e vede il sesto Scudetto consecutivo.

La Roma sceglie la difesa a quattro e davanti a De Rossi e Strootman a fare da diga a metà campo schiera Nainggolan, Salah ed El Shaarawy dietro Dzeko. Nella Lazio forfait di Immobile, fermato dall'influenza, Keita unica punta. Inzaghi mette Lukaku esterno e sposta Lulic un po’ più avanti.

I giallorossi partono bene e impegnato un paio di volte Strakosha ma la Lazio risponde e prima del quarto d'ora trova il vantaggio con Keita che beffa un non perfetto Szczesny. Il portiere polacco però si rifarà con il passare dei minuti evitando il raddoppio, mentre allo scadere del primo tempo Orsato concede un (inesistente) calcio di rigore alla Roma che De Rossi trasforma. Si va all'intervallo sull1-1. 

Nella ripresa Spalletti inserisce Bruno Peres per El Shaarawy mentre Inzaghi aveva già perso Lukaku, sostitutio da Felipe Anderson. In avvio però è di nuovo la Lazio a portarsi in vantaggio grazia a una fortunata deviazione di Fazio su tiro non irresistibile di Basta.

La Roma ci prova e nel finale Spalletti inserisce anche Totti ma a rendersi pericolosa è ancora la Lazio che trova pure il terzo goal con Keita, autore di una doppietta. La Lazio vede l'Europa League, per la Roma è addio allo Scudetto.

I GOAL

12' KEITA 0-1 – Milinkovic scambia in verticale con Keita che si fa spazio al limite e con un sinistro preciso infila Szczesny, lento nel buttarsi.

45’ DE ROSSI 1-1 – Segna di destro il rigore assegnato per fallo di Wallace su Strootman che però cade in area senza che ci sia il contatto con il piede dell’avversario.

50’ BASTA 1-2 - Basta si accentra dalla destra e scarica un sinistro dal limite che, deviato da Fazio, supera Szczesny.

85’ KEITA 1-3 -  Lulic si fa metà campo indisturbato palla al piede, entra in area e appoggia verso Keita che la mette dentro facilmente.

I MIGLIORI

ROMA:SALAH

Nel disastro generale è l’unico che ci mette un po’ di foga e cerca di creare buone occasioni davanti. Regala due assist d’oro a Dzeko che fa cilecca.

LAZIO: KEITA

Non ha Immobile accanto e brilla di luce proprio, sempre in partita, sempre pericoloso e assolutamente prezioso con la sua doppietta da vero bomber.

I PEGGIORI

ROMA: DZEKO

Ha due occasioni e le spreca malamente, anche grazie al portiere avversario, ma sono palle che in una gara importante vanno buttate dentro. Poi poco o niente, subisce un’involuzione preoccupante.

LAZIO: WALLACE

Ogni tanto si perde Salah, anche se non è facile tenerlo sempre a bada. Causa suo malgrado il rigore, anche se viene punito il gesto, in realtà col piede non tocca Strootman.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità