Il Napoli ne fa 2 alla Roma e vola per un posto Champions. Fonseca, altro flop contro una big

·3 minuto per la lettura

Va al Napoli e con grande merito il posticipo della 28esima giornata di Serie A contro la Roma. La doppietta di un ritrovato Dries Mertens regala a Gattuso uno scatto importantissimo nella corsa a un piazzamento Champions dato che, nel recupero della gara contro la Juventus, gli azzurri potrebbero potenzialmente scavalcare i bianconeri in classifica. Troppo stanca e senza idee, invece, la Roma di Paulo Fonseca che sbaglia tanto insieme al suo portiere Pau Lopez e infila l'ennesimo flop stagionale contro una big (solo 3 punti sui 27 a disposizione).

Pronti via ed è il Napoli che parte forte con Insigne che si trova subito davanti a Pau Lopez, ma calcia incredibilmente a lato. La risposta dei giallorossi è flebile come il suo destro parato agilmente da Ospina e allora sono gli uomini di Gennaro Gattuso a trovare il vantaggio che sblocca l'equilibrio della gara: al 27' Ibanez stende un indemoniato Zielinski e concede una punizione dal limite che Mertens trasforma per l'1-0 con una traiettoria che sorprende un più che colpevole Pau Lopez sul suo palo, il secondo.

Il gol subito manda in bambola i giallorossi e pochi minuti dopo il Napoli passa ancora, stavolta sfruttando appieno le maglie larghe della difesa della Roma che permette prima a Politano di trovarsi a tu per tu con Pau Lopez e poi a Mertens, che raccoglie proprio la sponda dell'ex-Inter per battere a rete a porta vuota per il 2-0. Il doppio schiaffo stavolta provoca una reazione d'istinto e d'orgoglio della Roma, ma prima il destro al volo di Cristante è parato in angolo da Ospina e poi, con un Dzeko impalpabile, non riesce a trovare la via della porta.

Anche nella ripresa il copione in realtà non cambia con il doppio vantaggio che concede a Gattuso di far arretrare il baricentro dei suoi. La Roma fatica a trovare sbocchi e solo al 61' riesce a portare un pericolo verso la porta di Ospina che ringrazia il palo sul tiro dal limite di Pellegrini. Ancora una volta però quello dei giallorossi è un lampo estemporaneo e anche i cambi (con Dzeko uscito per un problema alla coscia) di un Fonseca non perfetto che manda in campo Mayoral, Villar e Carles Perez, non scuotono la gara.

Gattuso può permettersi di far rifiatare Mertens per Osimhen, di ridare minuti a Lozano e di far riposare anche l'inesauribile Zielinski, ma la Roma non riesce a pungere se non con un tiro sporco di Karsdorp con Ospina che manda in angolo. Troppo troppo poco per riaprire una gara senza storia. La Roma, incredibilmente stanca e probabilmente provata dall'impegno in Europa League crolla ancora contro un big e vede complicarsi tremendamente la rincorsa ad un piazzamento Champions. Sorridono invece gli azzurri che, con la gara con la Juve ancora da recuperare (in programma il 7 aprile) potrà addirittura scavalcare i bianconeri in classifica.​

STATISTICHE - Il Napoli ha vinto cinque delle ultime otto sfide contro la Roma in Serie A (1N, 2P), ma è dal 1976 che i giallorossi non perdono tre gare consecutive contro gli azzurri nel massimo campionato. É dall’aprile 2012 che una sfida all’Olimpico tra Roma e Napoli in campionato non si chiude in parità. Considerando gli ultimi due campionati di Serie A, la Roma ha una percentuale di vittorie del 58% con Jordan Veretout in campo, che si abbassa al 38% senza il francese sul terreno di gioco. Il primo gol di Matteo Politano in Serie A è arrivato allo Stadio Olimpico contro la Roma nel settembre 2015 (con il Sassuolo): l’esterno offensivo del Napoli ha realizzato una delle otto reti in questo campionato proprio nel match d’andata contro i giallorossi.

LE FORMAZIONI UFFICIALIRoma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Diawara, Pellegrini, Spinazzola; Pedro, El Shaarawy; Dzeko. Napoli (4-3-3): Ospina, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui, Fabian, Demme, Zielinski, Politano, Mertens, Insigne.​

A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER L'APPROFONDIMENTO DI 100ESIMO MINUTO DI GIANCARLO PADOVAN.