Roma, parla Claudio Ranieri: “De Rossi andava trattato diversamente”

notizie.it

A Roma non si parla d’altro: Daniele De Rossi dovrà lasciare i giallorossi al termine della stagione. Quello che fa ancora più infuriare i tifosi è la modalità con la quale il centrocampista romano è stato informato dell’incombente addio. La rabbia degli ultras è ai massimi storici, tanto che sulle strade della capitale sono stati appesi numerosi striscioni contro Pallotta e l’intera dirigenza. A parlare in merito della decisione presa dalla società è intervenuto anche l’attuale tecnico Claudio Ranieri, il quale ha ribadito di non essere d’accordo con la dirigenza romanista.

“Le società decidono di cambiare esattamente come i giocatori. È la legge del calcio, ma forse a Daniele, considerando quanto vale per la Roma e per i tifosi, andava detto in altro modo. Essendo il capitano ed essendo visceralmente amato dai tifosi, la cosa suggeriva un comportamento diverso”, le parole utilizzate da Claudio Ranieri.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

La partita con il Sassuolo

Dopo la notizia relativa al capitano giallorosso, la partita contro il Sassuolo, fondamentale per stare aggrappati al treno Champions League, è passata subito in secondo piano. Infatti, soltanto al termine della conferenza stampa si è parlato del match contro gli emiliani.

“Spero che tutto ciò che è successo in questi giorni sia da stimolo positivo per i giocatori, che ormai sono abituati a tutto. Potevano essere negative anche le tante voci in passato sull’allenatore del futuro, ma i ragazzi non hanno mai mollato. E allora mi auguro che questo sproni i ragazzi a far bene, c’e ancora una piccola possibilità per arrivare in Champions, dobbiamo chiudere la stagione con la coscienza a posto, ha sottolineato l’allenatore giallorosso.

Potrebbe interessarti anche...