Roma, Perotti: "Questa è la mia stagione peggiore. Futuro? Vedo solo giallorosso..."

Matteo Baldini
90min

Stagione ricca di infortuni per Diego Perotti, centrocampista offensivo della Roma che quest'anno più che mai ha avuto difficoltà a restare a disposizione con continuità, con Di Francesco prima e con Ranieri poi. Lo stesso Perotti ha parlato al Match Program della Roma in vista della sfida contro il Sassuolo. Queste le sue dichiarazioni:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio


Sei tornato a disposizione? Come stai?


"Bene, per fortuna sono guarito da quest’ultimo infortunio che purtroppo non mi ha permesso di giocare a Genova. Sono rientrato con la Juve, in panchina, ma per fortuna sono a disposizione del mister e dei miei compagni".


Vittoria sulla Juve importante per l'orgoglio?

"Sì, può essere una di quelle partite che ci sono mancate in questa stagione. I ragazzi hanno fatto uscire l’orgoglio che rappresenta questa città, questi tifosi, questa squadra. Mi auguro che i tre punti possano servire a fine stagione per raggiungere l’obiettivo".


Due partite alla fine e la Champions ancora possibile...

"Sì, ma purtroppo non dipende da noi, possiamo solo fare 6 punti, e aspettare. Se dipendesse solo dai nostri risultati sarebbe diverso, ma non abbiamo fatto benissimo, non abbiamo fatto come ci aspettavamo. I punti persi stanno complicando la rincorsa alla zona Champions".


Cosa è mancato in questa stagione a livello personale?

"È sicuramente mancato più a me il campo di quello che sono mancato io a loro! È stato il peggior anno della mia carriera, non sono mai stato così a lungo fermo. Ho avuto dei problemi che mi hanno costretto a stare fuori e vedere miei compagni alla TV. Mi è dispiaciuto tanto non essere disponibile per aiutare, per dare il mio contributo per una stagione migliore. Spero che il prossimo sarà diverso da quest’anno".

FBL-ITA-SERIEA-ROMA-NAPOLI
FBL-ITA-SERIEA-ROMA-NAPOLI



La sfida col Sassuolo come sarà?

"Sono gare che a volte abbiamo sbagliato pensando di aver già vinto la partita. Siamo noi i più forti, con giocatori in un momento positivo, ma non possiamo pensare che la loro stagione sia finita e quindi non giocheranno al massimo. Pensare che sarà una gara facile sarebbe un grande sbaglio. Un errore che non dobbiamo commettere, se non facciamo tre punti la qualificazione in Champions sarebbe impossibile, ma diventerebbe difficile anche l’Europa League". 


L'addio di De Rossi?

"L'ho visto prendere antinfiammatori come fossero caramelle per poter giocare, per la Roma. Vogliamo fare bene per lui, per noi, per i tifosi".

Il futuro di Perotti?

"Vedo solo la Roma. Ho rinnovato il contratto l’anno scorso fino al 2021 e non mi immagino nulla di diverso. Prima di tutto perché non è quello che voglio. In questa stagione quando ho giocato ho dato il massimo, sicuramente avrei potuto fare di più come tutti, ma ho dato il 100%. Per questo sono soddisfatto, anche se, come ho già detto, non è stata certo una stagione positiva, a livello personale e di gruppo. Io voglio fare meglio, come gli anni scorsi; io mi vedo solo con la maglia della Roma".

90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.

Potrebbe interessarti anche...