Roma, Petrachi su Bruno Peres: "La prima volta che sbaglia è a casa"

Appena reintegrato in rosa, Bruno Peres rimane sotto osservazione da parte di Petrachi: "Deve ritrovare quell'umiltà che ultimamente aveva perso".
Appena reintegrato in rosa, Bruno Peres rimane sotto osservazione da parte di Petrachi: "Deve ritrovare quell'umiltà che ultimamente aveva perso".

Conclusi i prestiti al San Paolo e allo Sport, Bruno Peres è nuovamente un calciatore della rosa della Roma. Anche lui farà parte a tutti gli effetti della rosa di Paulo Fonseca per la seconda parte della stagione. Anche se, come annunciato da Gianluca Petrachi, rimarrà sotto osservazione.


Il direttore sportivo della Roma lo ha spiegato in una lunga intervista pubblicata dal club sul proprio sito ufficiale. Tra gli argomenti trattati, appunto, anche quello riguardante Bruno Peres. E Petrachi è stato chiarissimo.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Ci tengo a parlare di lui. Lo conosco bene. L’ho preso io a Torino. Lui sa giocare a calcio. Deve ritrovare quella fame, quell’umiltà che forse ultimamente aveva perso. La mia idea condivisa con Paulo è di dargli una seconda chance, perché a tutti si concede nella vita. Deve ritrovarsi come uomo. Tutti possiamo sbagliare. Negli anni in granata si è visto il vero Bruno Peres e io ero lì, so come ha fatto a rendere. Lui ne è consapevole: gli daremo una possibilità e la prima volta che sbaglia è a casa".

Petrachi si riferisce soprattutto all'incidente stradale avuto da Peres un paio d'anni fa. Un episodio che costò al brasiliano una sanzione da parte della Roma e che, di fatto, segnò il punto di rottura definitivo di un rapporto mai troppo semplice.

Bruno Peres arriva da un anno e mezzo in Brasile, come detto. Prima al San Paolo e poi allo Sport, con cui ha conquistato la promozione nella massima serie pur scendendo in campo appena una volta. Ora torna a Roma per giocarsi le proprie carte con i vari Florenzi, Santon e Spinazzola. Non sarà semplice.

Potrebbe interessarti anche...