Roma, si complica l'affare Maitland-Niles: l'Arsenal abbassa la richiesta, ma ci sono ancora due ostacoli

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • José Mourinho
    José Mourinho
    Allenatore di calcio ed ex calciatore portoghese

Josè Mourinho è stato abbastanza chiaro: a gennaio vuole qualche giocatore nuovo per migliorare la rosa. L'ha detto forte e chiaro, senza giri di parole. Facendo capire che alcuni calciatori in rosa non faranno parte del progetto futuro. Uno di questi è Bryan Reynolds, esterno destro classe 2001 che da quando è arrivato dai Dallas nel febbraio scorso ha trovato pochissimo spazio. Per questo la dirigenza è già al lavoro per cercargli una sistemazione e intanto hanno già messo nel mirino il sostituto: si tratta di Ainsley Maitland-Niles, classe '97 dell'Arsenal che quest'anno ha totalizzato 11 presenze nella squadra di Arteta, molte delle quali da subentrato.

DISTANZA - La Roma ha lavorato prima all'accordo con il giocatore e il suo entourage col quale c'è ormai intesa totale, adesso si è seduta per trattare il trasferimento con l'Arsenal. In estate i Gunners avevano respinto una proposta da 15 milioni dell'Everton per il giocatore, i club stanno lavorando sulla base di un prestito con obbligo di riscatto ma negli ultimi giorni l'operazione si è rallentata per la distanza tra domanda e offerta: i giallorossi hanno messo sul piatto poco meno di un milione per il prestito e 10 milioni per prenderlo a titolo definitivo, la prima richiesta dell'Arsenal è stata di 1 milione per il prestito e 20 per l'obbligo di riscatto, che sono disposti ad abbassare fino a 15. Ma tra le parti ballano ancora 5 milioni di euro.

NODO PRESENZE - L'altro nodo è legato al numero delle presenze che fanno scattare l'obbligo di riscatto. Quante ne servono? La Roma vorrebbe alzarlo e l'Arsenal gioca a ribasso. Le società non trovano l'accordo e si continua a lavorare provando a restringere la forbice. Mailtnad-Niles aspetta fiducioso sperando che il suo club gli dia l'ok per trasferirsi nella capitale, Mourinho lo aspetta ma l'affare non si sblocca. Così la Roma sta valutando anche alcune piste alternative: la più calda è quella che porta a Almamy Touré, classe '96 dell'Eintracht Francoforte e della Francia Under 21. Arrivato a gennaio 2019 dal Monaco, ha il contratto in scadenza nel 2023 e i costi decisamente più contenuti rispetto a quelli per l'esterno dell'Arsenal. I dirigenti lavorano sul mercato di gennaio per accontentare Mourinho, la Roma è a caccia di un esterno destro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli