Roma, tensione per il caso Karsdorp: tifosi sotto casa dell'olandese, Pinto lavora alla cessione

Non è un momento facile per Rick Karsdorp. Dopo la gara con il Sassuolo l'esterno olandese è stato attaccato pubblicamente da José Mourinho che lo ha addirittura invitato a trovarsi un nuovo club a gennaio. Nello sfogo post partita l'allenatore portoghese non ha mai fatto il nome dell'olandese, ma ce l'aveva proprio con lui. Il giocatore è nervoso e turbato, soprattutto dopo che alcuni tifosi - secondo quanto racconta il Corriere dello Sport - due sere fa l'hanno atteso sotto casa con un atteggiamento tutt'altro che amichevole.

IDEA JUVE - Al momento tra Mou e Karsdorp non c'è stato nessun chiarimento, la società è rimasta spiazzata dalle dichiarazioni dell'allenatore e ora Tiago Pinto dovrà mettersi al lavoro per cercare una sistemazione all'esterno olandese. L'agente del giocatore Johan Henkes ha chiesto spiegazioni al tecnico, intanto la Juve ci sta pensando davvero dovendo trovare un'alternativa a Cuadrado. Al momento è soltanto un'idea, ma non è escluso che nelle prossime settimane possa esserci qualche contatto tra le parti.

DENTRO CELIK - Intanto Karsdorp non ci sarà per la gara di oggi contro il Torino, al suo posto giocherà Celik proprio come nella gara col Sassuolo. Mourinho è soddisfatto dei progressi dell'ex Lione che ora è pronto a ribaltare le gerarchie diventando il titolare sulla fascia destra. Undici partite finora alla sua prima stagione in giallorosso, compresa la manciata di minuti in Europa League prima di infortunarsi al legamento collaterale mediale nell'andata col Betis Sivigilia. Oggi i problemi fisici sono ormai alle spalle, Celik vuole convincere Mou e col Toro giocherà la sua seconda gara di fila da titolare. E intanto, il caso Karsdorp, è un problema da risolvere il prima possibile.