Roma, torna di moda Belotti. E il Toro può liberargli lo spazio

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Torna a farsi sentire il canto del Gallo dalle parti di Trigoria. Dopo Wijnaldum si proverà a chiudere il cerchio su Bailly e intanto si riaccende una pista che andrebbe a rinforzare ulteriormente il reparto offensivo. Belotti, appena svincolato dopo l’addio al Torino è alla ricerca di un club e preferirebbe restare in Italia. Chiedeva poco più di 3 milioni ma col passare dei giorni potrebbe abbassare le pretese. A 28 anni rappresenta una valida alternativa ad Abraham in una stagione che vedrà la Roma giocare su tre fronti. In più ha già giocato con Dybala a Palermo, con risultati eccellenti. Ha una gestione “familiare”, nel senso che del suo futuro se ne occupa lui e chi gli sta intorno. Ovvero la moglie. Questo vuol dire niente commissioni, altro aspetto importante.

SHOMURODOV - A fargli spazio potrebbe essere Shomurodov. E proprio il Torino potrebbe dare una mano in questo senso. Il club granata vorrebbe l’uzbeko, ma non a titolo definitivo e alle cifre che vorrebbe la Roma: 18 milioni. Possibile un’offerta di prestito con diritto di riscatto e obbligo vincolato a presenze e gol. Shomu piace pure a Samp e Bologna e il suo procuratore recentemente non ha escluso nulla sul futuro del suo assistito. L’assenza in Israele potrebbe essere un segnale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli