Roma, UFFICIALE: completato il delisting. Raggiunto il 100% del capitale sociale

La Roma sul proprio sito ufficiale ha pubblicato un comunicato in merito al Delisting. La società era già arrivata al 96% ma oggi sono state comprate 24.360.863 azioni, pari al 3,874% del capitale: grazie a questa operazione, è stato raggiunto il 100%. Così la Roma esce dalla Borsa 22 anni dopo l'entrata a Piazza Affari decisa da Franco Sensi. Una mossa fortemente voluta dai Friedkin che contano ora di avere maggiore mobilità.

IL COMUNICATO - "L’Offerente comunica che, in data odierna, è stato effettuato il regolamento della Procedura Congiunta, avente ad oggetto le Azioni Residue, ossia n. 24.360.863 Azioni, pari al 3,874% del capitale sociale dell’Emittente.In particolare, l’Offerente rende noto di aver comunicato all’Emittente la disponibilità di una somma corrispondente al corrispettivo complessivo per l’acquisto delle Azioni Residue, pari ad Euro 10.962.388,35, sul conto corrente intestato all’Offerente medesimo ed aperto presso UniCredit S.p.A., per il pagamento del predetto corrispettivo complessivo agli azionisti titolari delle Azioni Residue. Ha avuto, quindi, efficacia il trasferimento delle Azioni Residue a favore dell’Offerente. I titolari delle Azioni Residue potranno ottenere il pagamento del corrispettivo per la Procedura Congiunta – pari al Corrispettivo dell’Offerta, ossia Euro 0,45 per ogni Azione Residua – presso i rispettivi Intermediari Depositari. L’obbligo di pagamento del Corrispettivo della Procedura Congiunta si intenderà assolto nel momento in cui le relative somme saranno trasferite agli Intermediari Depositari da cui provengono le Azioni Residue oggetto della Procedura Congiunta. Resta ad esclusivo carico degli azionisti il rischio che gli Intermediari Depositari non provvedano a trasferire le somme agli aventi diritto o ne ritardino il trasferimento. Ai sensi dell'articolo 2949 cod. civ., decorso il termine di prescrizione quinquennale dalla data di deposito del corrispettivo complessivo per la Procedura Congiunta, ossia dalla data odierna, il diritto dei titolari delle Azioni Residue di ottenere il pagamento del corrispettivo della Procedura Congiunta si estinguerà per prescrizione e l’Offerente avrà diritto di ottenere la restituzione delle somme depositate e non riscosse dagli aventi diritto, salvo quanto disposto dagli articoli 2941 e ss. cod. civ. Infine si comunica che, con provvedimento n. 8880 del 7 settembre 2022, adottato ai sensi dell’art. 2.5.1, comma 6, del Regolamento di Borsa, Borsa Italiana ha disposto, a decorrere dalla data odierna, la revoca dalle negoziazioni dal Mercato Telematico Azionario delle Azioni dell’Emittente (ISIN: IT0001008876), negoziazioni già sospese per le sedute del 12 e 13 settembre 2022".