Roma-Zaniolo, tanta distanza e offerte basse dopo l'incontro con l'agente: Juve e Milan alla finestra

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Prove di accordo, anche se l’accordo sembra molto lontano. La Roma e l’entourage di Nicolò Zaniolo si incontrano a meno di un mese dalla vittoria della Conference League decisa proprio da un gol del numero 22. C’è da scrivere il futuro, insieme o separati. Il giocatore ha posto una condizione insindacabile: aumento dello stipendio fino alle cifre percepite da Pellegrini e Abraham. E quindi non inferiore ai 5 milioni a stagione. L’alternativa è l’addio. E’ intervenuto anche Totti per consigliare al giocatore di restare ma come ha detto lo stesso Francesco, Nicolò potrebbe non aver recepito.

LA POSIZIONE DEL CLUB - La Roma dal canto suo ha un contratto firmato fino al 2024 e, visto anche il rendimento in campionato di Zaniolo, non ritiene giusto equipararlo ai big della rosa. Aumento ci sarà, ma non così sostanzioso. Un muro contro muro che già ieri ha provato ad ammorbidirsi in un primo round tra l’agente Vigorelli e Tiago Pinto. Senza grande successo per ora. La Roma non ritiene Zaniolo incedibile, ma vuole un’offerta da almeno 50-60 milioni. Così come il giocatore non abbassa le pretese economiche, il club fa altrettanto con la valutazione del suo cartellino. Fino a questo momento nessun club si è nemmeno avvicinato con le intenzioni a quella cifra.

ZERO OFFERTE - Alla finestra ci sono Milan e Juventus che attraverso sondaggi hanno provato a inserire alcune contropartite e un conguaglio ritenuto basso dalla Roma. Offerte ufficiali non ne sono arrivate. Ne potrebbero arrivare dalla Premier (sponda Newcastle) ma Zaniolo non gradisce un trasferimento all’estero. Restano dunque le piste italiane con l’entourage dell’ex interista convinto che le pretese della Roma si ammorbidiranno nel corso delle settimane. Forse si sarebbero già ammorbidite in caso di arrivo di Dybala. Nel frattempo Pinto deve studiare una probabile contromossa davanti. Piace Berardi così come Guedes del Valencia. ma le sorprese sono dietro l’angolo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli