Ronaldinho arrestato per la seconda volta

Adx
Askanews

Roma, 7 mar. (askanews) - L'ex calciatore brasiliano Ronaldinho è stato arrestato ieri ad Asuncion, in Paraguay, per la seconda volta in 48 ore con l'accusa di essere entrato nel Paese con un passaporto falso. Lo scrive il quotidiano ABC Color. L'ex milanista è giunto giorni fa in Paraguay con il fratello Assis, per presentare il suo libro "Genius of Life" e partecipare ad iniziative benefiche. Mercoledì i due erano stati fermati dalla Polizia che aveva contestato a Ronaldinho il possesso di un documento di identità falso. La Procura generale ha diffuso attraverso la sua pagina Facebook un comunicato in cui ha indicato che l'ex atleta e suo fratello sono stati arrestati e consegnati al Gruppo speciale della polizia nazionale, a disposizione della magistratura. Secondo fonti della polizia locale, Ronaldinho e suo fratello stavano preparando il rientro in Brasile. Nei prossimi giorni la giustizia locale deciderà se confermare lo stato di arresto o rilasciarli.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...