Ronaldo accusato di stupro, polizia Usa chiede test Dna

webinfo@adnkronos.com
Adnkronos
"Al mille per cento resto qui". Cristiano Ronaldo fuga i dubbi sulla sua permanenza alla Juventus nella prossima stagione. "Sono contento per aver vinto anche qui, il primo nella storia a trionfare in Spagna, Inghilterra e Italia, un record -sottolinea CR7 ai microfoni di Dazn al termine del match vinto 2-1 con la Fiorentina che ha consegnato ai bianconeri l'ottavo scudetto di fila-. Al mio primo anno ho vinto Supercoppa e campionato, il prossimo anno sarà ancora migliore, sono molto contento". Quanto all'eliminazione in Champions contro l'Ajax, ai microfoni di Sky Sport aggiunge: "La Champions non è facile e non si vince schioccando le dita, il prossimo anno ci riproveremo, non c'è problema". "La stagione è assolutamente positiva, abbiamo vinto campionato e Supercoppa. In Champions vince una squadra su trentadue", conlcude CR7.

Ronaldo: "Resto alla Juve"

"Al mille per cento resto qui". Cristiano Ronaldo fuga i dubbi sulla sua permanenza alla Juventus nella prossima stagione. "Sono contento per aver vinto anche qui, il primo nella storia a trionfare in Spagna, Inghilterra e Italia, un record -sottolinea CR7 ai microfoni di Dazn al termine del match vinto 2-1 con la Fiorentina che ha consegnato ai bianconeri l'ottavo scudetto di fila-. Al mio primo anno ho vinto Supercoppa e campionato, il prossimo anno sarà ancora migliore, sono molto contento". Quanto all'eliminazione in Champions contro l'Ajax, ai microfoni di Sky Sport aggiunge: "La Champions non è facile e non si vince schioccando le dita, il prossimo anno ci riproveremo, non c'è problema". "La stagione è assolutamente positiva, abbiamo vinto campionato e Supercoppa. In Champions vince una squadra su trentadue", conlcude CR7.

Le autorità di Las Vegas hanno emesso un mandato per ottenere che Cristiano Ronaldo si sottoponga al test del Dna nell'ambito del caso del presunto stupro ai danni di Kathryn Mayorga. Il dipartimento di polizia di Las Vegas vuole vedere se corrisponde a un campione trovato sul vestito della donna che ha accusato l'attaccante portoghese per un episodio che sarebbe avvenuto nella sua stanza di hotel nel 2009. Lo riporta il Wall Street Journal che cita fonti delle forze dell'ordine.  

La richiesta è stata inviata di recente alle autorità giudiziarie competenti in Italia, dove l'attaccante gioca attualmente per la Juventus. Secondo il portale Tmz, il 33enne ex Real Madrid continua a negare tutte le accuse e ha assicurato la massima collaborazione nell'inchiesta per dimostrare la sua innocenza. 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...