Ronaldo scalpita, la Juve ha bisogno di lui in campo e fuori: il futuro è deciso

Gianluca Minchiotti
Calciomercato.com

Cristiano Ronaldo scalpita, non vede l’ora di tornare a fare quello che gli riesce meglio: i gol. Per uno come lui, perfezionista negli allenamenti e nella cura del proprio fisico, è stato più difficile che per altri stare lontano dal campo da calcio. Nonostante questo, CR7 non si è mai fermato, fra palestra e palleggi in giardino con il figlio maggiore, prima a Torino, poi a Madeira e poi di nuovo nel capoluogo piemontese. E ora siamo al conto alla rovescia per il rientro alla Continassa, sede degli allenamenti della Juventus, che avverrà martedì, prima con sedute individuali e poi, si spera, con gli allenamenti di gruppo, in vista dell’agognata ripresa delle competizioni, prima il campionato (13 giugno?) e poi la Champions League (7 agosto?).

Ronaldo si allena e ritrova il sorriso con il Portogallo

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

UNITI FINO AL 2022 - Intanto, il periodo di sosta è servito alla Juve e a Cristiano per ragionare sul futuro e per fare il punto della situazione. Le idee sono chiare, sia per il club che per Ronaldo: si continua insieme fino al 2022, data della scadenza dell’attuale contratto. Anche durante la quarantena, come è stato riportato in Spagna, il campione portoghese non ha mancato di confidare quanto si trovi a suo agio alla Juve, e quanto i suoi obiettivi coincidano con quelli del club di Andrea Agnelli. E neanche l’emergenza coronavirus ha scalfito il legame e il progetto, che ha sempre come grande obiettivo quello di primeggiare in Italia e di vincere finalmente la tanto attesa Champions League.

Cristiano Ronaldo si allena col figlio

IN CAMPO E FUORI -Ronaldo resta, senza dubbi”, aveva dichiarato a metà febbraio in un’intervista Fabio Paratici. Ora, a distanza di due mesi, è ancora più vero. Perché in questo momento della sua carriera, per il cinque volte Pallone d’Oro non c’è club migliore della Juve. E perché per la Juventus, ora più che mai, nel periodo di austerità che attende il calcio globale (e italiano in particolare) un uomo immagine come CR7 fa comodo più che mai, in campo e fuori

   

Potrebbe interessarti anche...