De Rossi, amore eterno per la Roma: "Se me lo chiedete, non indosserò altre maglie"

Goal.com
Pallotta su De Rossi: "Se vogliono gettare merda bene, ma non torno indietro". Daniele avrebbe rifiutato un contratto da dirigente alla Totti".

Pallotta sul caso De Rossi: "Se vogliono gettare merda bene, ma non torno indietro"

Pallotta su De Rossi: "Se vogliono gettare merda bene, ma non torno indietro". Daniele avrebbe rifiutato un contratto da dirigente alla Totti".

Sono giornate particolari quelle che si stanno vivendo in casa Roma. La decisione di non rinnovare il contratto che lega Daniele De Rossi al club giallorosso, ha infatti lasciato il segno tra i tifosi della compagine capitolina.

Il centrocampista, al termine della stagione, lascerà quella che è da sempre la sua squadra, dopo 18 stagioni di militanza e adesso sono in molti a chiedersi quale sarà la maglia che vestirà a partire dalla prossima annata.

Nel pomeriggio di mercoledì, lo stesso De Rossi ha avuto un confronto con alcuni tifosi che a Trigoria hanno contestato la società, rea a loro dire di non aver trattato nel giusto modo quella che verrà per sempre ricordata come una delle più grandi bandiere giallorosse di sempre e, parlando con loro, ha aperto alla possibilità di chiudere qui la sua carriera da calciatore.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

“Se me lo chiedete voi, non indosserò altre maglie”.

I tifosi presenti, dal canto loro, hanno invitato il giocatore a continuare.

“Non sarebbe giusto”.

Secondo quanto riportato da Sky intanto, De Rossi, a differenza di quanto fatto da Totti nel 2017, non terrà alcun discorso al termine della gara di campionato con il Parma, la sua ultima in giallorosso.

De Rossi avrebbe viceversa deciso di comprare una pagina di giornale per salutare i tifosi.

Potrebbe interessarti anche...