Rovella: 'Mi sento pronto per la Juve, dispiaciuto per l'addio di Dybala. Pogba e Di Maria? Magari...'

Il centrocampista dell'Italia Under 21 Nicolò Rovella si prepara alla sfida decisiva di martedì contro l'Irlanda per strappare il pass per la fase finale dell'Europeo. Ma inevitabilente guarda anche al suo futuro prossimo a livello di club: conclusa la sua avventura al Genoa con la delusione della retrocessione in Serie B, il classe 2001 lancia segnali chiari dalle pagine de La Gazzetta dello Sport in ottica Juventus.

"Un po’ di ansia è normale, ma sono di più gasato. Mi sento pronto e spero di rivelarmi all’altezza perché la Juve è un club di primo livello in Europa. Spero di potermi giocare le mie chance", ha dichiarato Rovella. Che non nasconde un po' di amarezza per l'addio di Dybala: "Io volevo giocare con lui, mi è dispiaciuto tanto. E con Chiellini, anche. Ma alla Juve ci sono un sacco di campioni: Vlahovic, Locatelli... Perin e Pellegrini li conosco già. Pogba e Di Maria? Magari. Dai campioni c’è sempre da imparare. Sono curioso, non vedo l’ora di vedere com’è, di ritrovarmi in ritiro con loro".

Sulla famiglia interista: "Mio padre Paolo e mio zio sono tifosissimi. Ricordo bene l’Inter del Triplete, l’Inter di Mourinho, il mio idolo assoluto è Sneijder. Avevo la sua maglietta, quella è stata la prima".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli