A Rudiger piace Roma con riserva: "Mi trovo bene, ma vorrei più privacy"

Antonio Rüdiger è sempre più vicino al Chelsea: i tifosi inglesi non sembrano essere però molto contenti del suo probabile arrivo.

Il difensore della Roma Antonio Rudiger, impegnato mercoledì scorso nell'amichevole che la Germania ha giocato contro l'Inghilterra, ha parlato ai microfoni del portale tedesco Sportbuzzer.de sia del suo momento in nazionale che con i giallorossi.

Con la maglia dei campioni del mondo in carica gli piacerebbe disputare Russia 2018 dopo aver saltato Euro 2016. "E' stato difficile dover rinunciare ad Euro 2016, si sarebbe trattato del mio primo europeo con la maglia della nazionale tedesca. Il recupero è stato difficile, mi faceva male vedere i miei compagni che scendevano in campo mentre io ero fermo".

Nella Capitale si trova a suo agio, anche se gli piacerebbe avere maggiore privacy e non esclude un giorno di tornare a giocare in patria. "In Italia c'è maggiore attenzione tattica rispetto alla Bundesliga. Sono molto felice alla Roma, ma un giorno potrei anche tornare a giocare in Bundesliga. Mi trovo benissimo in Italia, i tifosi italiani sono molto più passionali rispetto a quelli tedeschi, anche se mi piacerebbe avere un po' di privacy in più".

Nessuna voglia di commentare i cori razzisti che ogni tanto sente dagli spalti. "E' una grandissima emozione per me giocare insieme a Totti. Razzismo coi cori? Mi dispiace che succedano ancora queste cose nel 2017, ma sarei sicuramente uno stupido nel momento in cui dovessi reagire".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità