Sabatini alimenta il mercato di Arnautovic: 'Vuole una grande città'. 5 big alla finestra, ma solo da riserva

Nel bene e nel male Marko Arnautovic ha condizionato la stagione del Bologna. Nel bene perché i 15 gol a cui ha aggiunto 1 assist sono serviti al club emiliano per salvarsi con largo anticipo e superare tante difficoltà, nel male perché i tanti acciacchi che non gli hanno permesso di rendere al 100% lo hanno limitato e hanno limitato la rincorsa europea del club. Un ruolo centrale che però potrebbe non bastare per il suo futuro e che, anzi, farà vivere alla punta austriaca un'estate da protagonista sì, ma del mercato.

SABATINI DOPO SINISA - Nei giorni scorsi era stato Sinisa Mihajlovic a lanciare il primo sassolino nello stagno: "Arnautovic in una big? Non lo so, potrebbe anche essere vero ma non dipende da me". Oggi è stata la volta dell'ex direttore generale del Bologna Walter Sabatini, colui che l'ha riportato in Italia, ad alimentare i rumors dando anche un nuovo dettaglio: "Arnautovic l’ho portato io a Bologna e so che vuole tornare in una squadra metropolitana. È un leader, un trascinatore, fa reparto da solo, un lottatore, un rissaiolo".

5 BIG IN CORSA, MA DA RISERVA - Inutile sottolineare che le grandi piazze metropolitane d'Italia siano ad oggi solo 4 e per ognuna di esse c'è un club (ma anche due) che sta seguendo con grande interesse la situazione di Arnautovic tenendo monitorata la possibilità di un affare non troppo oneroso. Tutte e 5 le big d'Italia (per monte-ingaggi e per competizioni da giocare), sono alla ricerca per questa estate di mercato di un giocatore come Arnautovic da inserire in rosa, senza però poter o voler offrire all'austriaco un posto da titolare per la prossima stagione. Sarà questa la chiave che potrà spostare gli equilibri per il suo futuro? La certezza è che l'addio al Bologna sembra ormai sempre più vicino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli