Sabatini avvicina Monchi alla Roma: "Straordinario, quasi ufficiale"

Sabatini per anni, Massara per qualche mese. Nell'attesa che il primo venga sostituto nel lungo periodo: manca pochissimo. La Roma dovrebbe annunciare nelle prossime settimane l'ingaggio di Monchi, nuovo direttore sportivo giallorosso dalla prossima estate: in rotta col Siviglia da tempo, arriverà in Serie A dopo un lungo corteggiamento.

Le conferme arrivano giorno dopo giorno, ma l'ultima giunge proprio dalla bocca dell'ex direttore sportivo della Roma, ovvero Sabatini. Intervenuto all'università di Roma Tre, nell'ambito del progetto ‘Sport & lavoro’ organizzato dall’associazione ‘Ricomincio dagli studenti’, non si è certo lasciato andare a giri di parole.

"Oggi è una giornata per me infausta" ha scherzato Sabatini davanti agli studenti. "E’ quasi ufficiale Monchi alla Roma e io ho smesso di essere il direttore sportivo dei giallorossi. In ogni caso lo spagnolo è un uomo straordinario, la società ha fatto un’ottima scelta scegliendo lui".

Sabatini applaude la Roma per la scelta di Monchi: "Lo rispetto come uomo e come professionista. Ha fatto cose importanti al Siviglia, generando plusvalenze. Ha una grande competenza. Io fino ad oggi ho pensato alle cose giallorosse, nononostante non fossi ds formalmente da ottobre. Di certo la stampa ha migliorato i rapporti di presentazione, io per loro ero un ex squalificato, lui un Dio".

Walter Sabatini, Roma, Torino, Serie A, 12042015

"Odio aver perso la Roma, non c'è partita che non guarda con sofferenza estrema" ha confessato con tristezza Sabatini. "Guardo sempre i miei giocatori, come se fossi ancora parte in causa. Da oggi cercherò di dismettere questo mio stato d'animo".

L'ex della Roma ha poi raccontato uno dei perchè d'addio: "La statistica sta sovrastando la bellezza del calcio, i giallorossi hanno fatto cose che sono andate oltre la possibilità numerica e calcistica. Il compito principale di un ds è riuscire a coniugare il mantenimento di una squadra forte e da quattro anni è così".

Ma a conti fatti c'è da considerare una semplice cosa, le avversarie: "Purtroppo è incappata in un ciclo incredibile della Juventus, che l'anno scorso aveva un punto in più della Roma attuale...". Scudetto 2016/2017 non ancora svanito, ma il pensiero della società è già all'anno prossimo. Con un nuovo ds e vecchie speranze...

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità