Sabatini difende l'acquisto di Gerson alla Roma: "Ma se gioca 5 minuti... "

Nel giorno in cui Monchi saluterà il Siviglia prima di prendere il suo posto alla Roma ecco che Walter Sabatini racconta il periodo in giallorosso, difendendo gran parte delle scelte fatte.

L'ex direttore sportivo, intervistato da 'Pagine Romaniste, parte dall'acquisto di Gerson: "So che ha avuto il terrore di perdere la Roma, alla quale tiene tantissimo. Meglio avrebbe fatto ad accettare la proposta del Lille che avrebbe investito 5 milioni per il prestito e dove avrebbe potuto giocare con continuità. Ma il suo senso di appartenenza alla Roma non gli ha permesso di accettare".

Ma quando gli si chiede se lo riprenderebbe Sabatini ammette: "Lo riprenderei ma la domanda posta oggi ha una risposta scontata perché se gioca 5 minuti a 16 milioni magari conveniva aver preso Schick a 4,5".

Gerson Roma

Quindi l'ex direttore sportivo giallorosso parla di Luciano Spalletti: "Ha portato la sua passione per la Roma che è enorme e insieme ha portato la competenza, la generosità, la voglia di imporre un’idea. Io auspico che continui ad essere l’allenatore della Roma per diversi anni perché sono certo che lui riuscirà a completare un ciclo e a chiuderlo, a renderlo vincente.

Lui pone una condizione che è molto moderna e che va capita. Spalletti pretende da sé stesso, e quindi anche dai calciatori, un risultato. Spalletti è un uomo coraggioso, la sua è una posizione limpida, cristallina".

Anche se in passato la Roma aveva pensato anche ad altri allenatori, compreso Antonio Conte: "C’è stata un’ipotesi mediata da altre persone, ma è normale, quello che vale per i calciatori vale anche per gli allenatori. Ci sono stati contatti con Unai Emery, con Bielsa, con Giampaolo e tanti allenatori ma questo attiene al lavoro.

Però poi la Roma ha scelto il migliore per la Roma e direi anche per il calcio italiano. Quello che è riuscito a fare Spalletti e che farà gli altri non sarebbero riusciti a farlo".

Infine Sabatini spiega il suo rapporto con Pallotta: "Splendido per i primi due anni, o tre forse, pieno di stima reciproca e fiducia reciproca, poi le cose si deteriorano. Io per le mie caratteristiche, siccome sono molto aggressivo sul mercato, per poterlo essere ho bisogno di sentirmi al sicuro e con le spalle coperte".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità