Salah non molla il sogno Scudetto: "Dobbiamo crederci, non ci manca niente"

La Roma potrebbe presto dire addio a Mohamed Salah: l'egiziano è ad un passo dal Liverpool che sta per trovare l'accordo con i giallorossi.

Dopo essere uscita dalla Coppa Italia e, in precedenza, dall'Europa League, alla Roma non resta che l'obiettivo Scudetto. Un obiettivo molto difficile da raggiungere ma non impossibile a detta di Mohamed Salah, intervistato da 'Sky'.

"Ci sono sei punti di distanza dalla Juventus, dobbiamo crederci", spiega l'attaccante giallorosso, consapevole che ripartire dopo la delusione del derby non sarà facile. "Ma questo è il calcio, dobbiamo voltare pagina. Vogliamo vincere qualcosa".

Secondo Salah a questa Roma non manca "niente" per primeggiare, nonostante i tanti esami falliti: dal Porto al Lione, passando ovviamente per il doppio derby di Coppa Italia con la Lazio. "Forse c'è stata un po' di stanchezza: col Lione abbiamo perso fuori casa e vinto al ritorno, lo stesso con la Lazio. In ogni caso, dobbiamo fare meglio".

Se c'è un aspetto in cui la squadra non ha bisogno di migliorare, è proprio la fase offensiva. "Abbiamo segnato tanti goal (100 in 46 partite stagionali, ndr) ma possiamo ancora migliorare, anche a livello di collettivo", sottolinea convinto l'egiziano, che 'prenota' un grande finale di stagione.

"Dobbiamo vincere le otto partite che restano", è il monito di Salah, che infine ne approfitta per esaltare Luciano Spalletti, dato per partente a fine stagione. "Da quando è arrivato lui, stiamo giocando meglio, siamo migliorati sia come squadra che come singoli".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità