Salah tratta nuovo contratto con Liverpool: non chiedo cose folli

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 gen. (askanews) - Mohamed Salah non sta "chiedendo cifre folli" nelle trattative per il suo rinnovo di contratto e spetta al Liverpool decidere il suo futuro. Lo ha ribadito lo stesso attaccante egiziano dei Reds, il cui accordo con il club di Anfield scade nell'estate 2023.

L'ex attaccante di Basilea, Chelsea, Fiorentina e Roma ha più volte dichiarato di voler restare al Liverpool. Non c'è però ancora un accordo sul nuovo contratto del capocannoniere della Premier League, che è attualmente impegnato con l'Egitto in Coppa d'Africa.

"Io voglio restare, ma (la trattativa) non è nelle mie mani. È nelle loro", ha detto Salah in un'intervista a GQ, "Loro sanno cosa voglio. Non sto chiedendo cose folli".

Lo scorso mese, il manager tedesco Jurgen Klopp ha spiegato che il Liverpool stava portando "conversazioni molto positive" con Salah su una nuova intesa. Ma Salah continua a dare l'impressione che ci siano ostacoli da superare nei negoziati: il giocatore, come in ogni trattativa, cerca di massimizzare il contributo dato, non solo in termini di gol, per i recenti trionfi del club in Champions League e in Premier League.

"Il fatto", ha spiegato, "è che quando chiedi qualcosa, e ti mostrano che potrebbero dartelo [dovrebbero farlo] perchè apprezzano quello che hai dato per il club. Ormai è il mio quinto anno qui. Conosco il club molto bene. Amo i tifosi e i tifosi amano me. Ma riguardo il settore amministrativo, la situazione è stata loro spiegata. È nelle loro mani".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli