Salisburgo-Milan, le pagelle di CM: De Ketelaere sottotono, errore grave di Kalulu. Buona la prima di Dest

Maignan 6: si fa trovare pronto in un paio di sollecitazioni dei padroni di casa, meno sulla conclusione vincente di Okafor.

Calabria 5,5: qualche imperfezione dal punto di vista tecnico e abbastanza in difficolta quando il Salisburgo spinge forte sulla corsia di destra con Okafor. (dall'11 st Dest 6,5: spinge con buona continuità e con maggiore precisione rispetto a Calabria. Buon esordio in rossonero)

Kalulu 5,5: pesa nella valutazione l'errore grossolano nell'uno contro uno contro Okafor che ringrazia e porta in vantaggio il Salisburgo.

Tomori 6: non è certamente una serata agevole per il difensore inglese che però risponde colpo su colpo a un Okafor ispirato facendo valere tutta la sua capacità in processione.

Theo Hernandez 6: alterna cose molte buone, specie in fase di spinta, ad altre meno. Qualche amnesia di troppo in fase difensiva.

Bennacer 5,5: si addormenta al 28' perdendo un pallone pesante al limite dell'area e che porta al gol del Salisburgo. Una macchia netta in una prestazione di qualità in regia dove detta il ritmo della manovra rossonera. (dall'11 st Pobega 6: buon ingresso in campo per il numero 32 rossonero. Fa valere tutta la propria fisicità nel gioco aereo)

Tonali 6,5: l'anima della squadra per tutto l'arco della partita. E' uno dei pochi a reggere il ritmo degli austriaci, recupera tanti palloni ed è anche bravo a far ripartite l'azione.

Saelemaekers 7: gran primo tempo quello giocato dall'esterno belga: realizza un gol fondamentale, crea sempre la superiorità e copre bene anche le sortite offensive di Kjaergaard. Non riesce a confermarsi nella seconda frazione di gara quando viene meno un po' di brillantezza fisica. (dal 35' st Messias s.v)

De Ketelaere 5,5: la giocata con cui fa partire l'azione che porterà al pareggio è un Modigliani. Ma è anche una delle poche volte dove entra nel vivo del gioco. (dal 25' st Diaz 5: si fa notare solo quando rimedia un giallo evitabile)

Leao 6,5: una spina costante nella difesa del Salisburgo anche se non riesce a trovare la via delle rete. Suo l'assist per il gol di Saelemakers, il Milan si accende solo quando il pallone passa tra i piedi del portoghese.

Giroud 5,5: stanco sia mentalmente che fisicamente, non riesce a entrare in partita. Pecca di egoismo all'8 del primo tempo quando calcia in porta da posizione proibitiva invece di servire Leao meglio posizionato al centro dell'area di rigore. (dall'11 st Origi 6: riesce a rendersi pericoloso ma manca la zampata nel finale al culmine di un'azione tambureggiante)

All. Pioli 6: il Salisburgo impone un ritmo che sorprende il Milan in avvio. Discutibile la scelta di inserire Diaz nel secondo tempo.

SALISBURGO (4-3-1-2): Kohn 6; Dedić 6, Solet 6(dal 42' st Bernardo 6), Wöber 5,5, Ulmer 6,5; Capaldo 6, Seiwald 7,Kjaergaard 6,5; Kameri 5,5(dal 20' st Gourna-Douath 6); Okafor 7,5(dal 47' st Adamu), Fernando 5,5(20' st Sesko 6). All.: Jaissle 6,5