Sampdoria inarrestabile anche grazie a Obert! Sulle orme di Skriniar, c'è già la fila

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La Sampdoria Primavera è sicuramente una delle sorprese più belle di questa nuova parte di stagione del campionato Primavera. La formazione allenata da Felice Tufano dal momento della ripresa del campionato ad oggi ha subito soltanto una sconfitta (contro l'Atalanta), battendo formazioni del calibro di Juve, Milan e Fiorentina, pareggiando col Milan e portandosi al primo posto in classifica in attesa degli altri scontri. Il segreto di questa rinascita passa dalla difesa, con solo 11 gol subiti a fronte di ben 26 gol segnati e uno dei pilastri della rinascita blucerchiata è senza dubbio Adam Obert.

FIGLIO D'ARTE - Nato in Slovacchia a Bratislava il 23 agosto 2002 Adam cresce in una famiglia con lo sport nel sangue. Il padre, infatti, è stato un calciatore che ha militato nella massima serie slovacca nello Slovan Bratislava, mentre la madre ha giocato a lungo a basket e anche il fratello più piccolo fa il calciatore, ma in Repubblica Ceca. La notizia del provino con la Sampdoria arrivò quasi a sorpresa nel 2018 ma non lo trovò lontano da Genova. Adam insieme alla famiglia adorava già l'Italia ed era in vacanza a Santa Margherita Ligure perciò il passo fino a Bogliasco fu breve e, soprattutto decisivo perché stregò tutti fin da subito.

ELEGANZA IN DIFESA - Difensore centrale mancino di piede, è abile nell'impostare e, come dimostra anche l'eurogol segnato nel 3-0 al Torino, non ha problemi a sganciarsi per arrivare in zona gol. Come caratteristiche e per l'eleganza dei movimenti ricorda un po' il Bastoni dell'Inter, ma il suo percorso in maglia Sampdoria è già tracciato sulle orme di un altro centrale nerazzurro.

SULLE ORME DI SKRINIAR - Si tratta di Milan Skriniar, connazionale di Obert che con la Sampdoria trovò prima spazio in Serie A e poi la cessione all'Inter dove oggi sta facendo incredibilmente bene. Obert è più leggero ed è proprio sul fisico che dovrà lavorare per il salto in prima squadra che sogna fin da quando ebbe la fortuna di assistere al Ferraris ad un Sampdoria-Fiorentina. La strada come detto è tracciata anche se per lui alle porte di Bogliasco c'è già la fila. Numerosi club esteri fra cui Arsenal e Atletico hanno messo il mirino su di lui e anche in Italia gli ottimi rapporti che ci sono fra la Samp e Inter e Juve potrebbe aprire per lui porte finora ancora chiuse. La certezza è che questa Samp sta volando sulle ali dell'entusiasmo e Obert è una certezza a cui non si può rinunciare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli