Sampdoria-Verona 2-1: Quagliarella la ribalta nella ripresa

Goal.com

Tre punti che sono ossigeno puro per la Sampdoria che torna a vincere dopo la pesante scoppola subita contro la Fiorentina: spavento passato contro il Verona, passato in vantaggio e rimontato dagli uomini di Ranieri con una grande prova di forza.

Il primo tempo è totalmente in controllo degli ospiti che sfiorano il goal con Di Carmine: decisivo Audero a dire no. Il portiere blucerchiato non può nulla però poco dopo la mezz'ora: cross preciso di Lazovic per l'inserimento di Zaccagni che non sbaglia, complice anche l'ultimo tocco di Audero che sigla un autogoal.

La Sampdoria cambia marcia nella ripresa e inizia finalmente a mettere in difficoltà la retroguardia scaligera: Silvestri si oppone alla perfezione all'incornata di Tonelli, tenendo a galla i suoi.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Il match assume un'inerzia diversa al minuto 77: Quagliarella avvia l'azione allargando sulla destra per Depaoli e la chiude andando a calciare di prima intenzione per il goal del pareggio. Nel finale il colpo di scena: Valeri assegna il rigore alla Sampdoria per gomitata di Dawidowicz su Ekdal, realizzato dal solito Quagliarella. In pieno recupero c'è l'espulsione, poi trasformata in cartellino giallo, di Linetty.

IL TABELLINO

SAMPDORIA-VERONA 2-1

Marcatori: 32' aut. Audero (V), 77', 86' rig. Quagliarella (S)

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello; Depaoli, Ekdal, Vieira (61' Linetty), Jankto; Quagliarella (90' Thorsby), Gabbiadini (61' Bonazzoli).

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Günter, Dawidowicz; Adjapong, Amrabat (87' Salcedo), Pessina, Lazovic; Zaccagni, Verre (72' Badu); Di Carmine (80' Pazzini).

Arbitro: Paolo Valeri

Ammoniti: Vieira (S), Di Carmine (V), Tonelli (S), Badu (V), Jankto (S), Dawidowicz (V), Linetty (S)

Espulsi: nessuno

Potrebbe interessarti anche...